[ Apr 04, 08:50 ] spriz: miscredenti, faccio per scherzare...
[ Apr 04, 08:48 ] spriz: cos'era, che inizio a perdere colpi di memoria, un abbraccio circolare...?
[ Apr 04, 08:48 ] spriz: un augurio da parte mia di Buona Pasqua, nel suo significato più ampio...
Welcome Guest. Please Login or Register  

You are here: Index > Tutti i Forum della RockFaMily > RockFaMily > Topic : Le fobie!

Poll
Poll Question : qual'è la tua fobia?
paura del buio - Acluofobia (0) (0%)
paura luoghi chiusi - Claustrofobia (4) (14.81%)
paura ambienti esterni - Agorafobia (1) (3.703%)
paura degli animali (cani, ragni, serpenti) - Zoofobia (5) (18.51%)
paura di aghi e iniezioni - Tripanofobia (5) (18.51%)
paura di soffocare o strozzarsi - Pnigofobia (3) (11.11%)
paura di prendere medicine - Pharmacofobia (1) (3.703%)
paura di parlare in pubblico - Glossofobia (4) (14.81%)
paura del lavoro o delle incombenze - Ergofobia (3) (11.11%)
paura di tuoni e fulnini - Ceraunofobia (1) (3.703%)

Total Votes : 27


1


Threaded Mode | Tell a friend | Print  

 Le fobie!, la tua qual'è?? (112 Replies, Read 49119 times)
Franci:-)
Group: Member
Post Group: Super Member
Posts: 5742
Thanked: 678  times
Status:

ti sembra di sfiorare l'impossibile e forse è vero
solo io sono claustrofobica???

-----------------------
Board Image
IP: --
  
  

Le fobie!
francesca740
Group: Member
Post Group: Super Member
Posts: 6108
Thanked: 636  times
Status:

smash the mirror
Io sono brontofoba. ma di brutto. e quasi quarantenne mi tappo gli orecchi quando parte il tappo della bottiglia di spumante. Per i botti di capodanno mi metto le cuffie con la musica etc etc..

un bel vivere davvero..

mio padre per farmi passare la fobia ha provato a buttarla sul gioco. quando ero bambina mi faceva manualmente costruire i petardi per poi scoppiarli per la tromba delle scale. così...simpaticamente..

ovviamente non è servito..

-----------------------
Francesca.740, the grasshopper
IP: --
  
  
The Following 1 Users Say Thank You to francesca740 For This Useful Post:
babordo76 (May 30, 2009, 9:42 am)

Le fobie!
mauretto34
Group: Member
Post Group: Super Member
Posts: 1837
Thanked: 246  times
Status:

LONG LIVE ROCK'N'ROLL
Io ho una fobia che non riesco a farmela passare però nel corso degli anni sono riuscito a controllarla: paura dei piccioni
IP: --
  
  

Le fobie!
civa72
Group: Member
Post Group: Super Member
Posts: 4963
Thanked: 970  times
Status:

Peace, Love and Rock'n'roll
Mah, non saprei... vere e proprie fobie credo di non averne

...adesso che ci penso, quando gonfio un palloncino, non lo faccio diventare troppo grosso... ho paura che mi scoppi in faccia

-----------------------
Szeretem a Rock Family-t
IP: --
  
  

Le fobie!
Franci:-)
Group: Member
Post Group: Super Member
Posts: 5742
Thanked: 678  times
Status:

ti sembra di sfiorare l'impossibile e forse è vero
...ora che ci penso io ho una fobia strana... ma ha un nome!!

la fobia degli odori chimici forti: ammoniaca, varichina, trielina ,insetticidi.....


-----------------------
Board Image
IP: --
  
  

Le fobie!
Franci:-)
Group: Member
Post Group: Super Member
Posts: 5742
Thanked: 678  times
Status:

ti sembra di sfiorare l'impossibile e forse è vero

Le fobie dalla A alla Z

Introduzione
La fobia è una paura intensa, persistente e irrazionale nei confronti di certe situazioni, oggetti o persone che non rappresentano una reale minaccia.
Le fobie comportano in chi ne soffre stati ansiosi e di disagio profondo, fino ad arrivare a vere e proprie crisi di panico: il fobico deve evitare l\'oggetto o la situazione lo spaventa e non può sottrarsi volontariamente alla sua paura; nei casi più gravi, le fobie arrivano a limitare profondamente l\'autonomia del soggetto.
Le fobie possono essere classificate come fobie di situazione (spazi chiusi, spazi aperti, buio, acqua, temporali ecc.), fobie di esseri viventi (cani, insetti, serpi ecc.), fobie di oggetti (armi, vetri, oggetti taglienti).
Acluofobia
L\'acluofobia (o scotofobia - dal greco “paura dell\'oscurità”) è una classica fobia di situazione che comporta l\'intensa ed incontrollata paura del buio. L\'acluofobico ha paura dell\'oscurità in generale, sia dovuta alla notte che ad ambienti non illuminati, nonostante razionalmente si renda conto che non vi è nessuna reale minaccia.
Se la paura è invece limitata solo alla notte, si tratta di nictofobia (paura della notte). La paura del buio è comune nei bambini, per poi essere risolta man mano che si cresce. Diventa però una vera e propria fobia se persiste anche nell\'età adulta e compromette la normale vita del paziente (ad esempio, non gli permette di accedere a uno spazio non illuminato, come può essere una cantina o un garage).
Acrofobia
L\'acrofobia (dal greco “àkros”, elevato) è la paura dei luoghi elevati. Le persone che soffrono di questa fobia soffrono di un\'immotivata paura delle altezze e non riescono, ad esempio, ad affacciarsi da un balcone o a salire su un grattacielo. L\'acrofobia spesso nasce da un\'esperienza negativa precedente, come una caduta da un mobile o da un piano sopraelevato, ma può essere anche la conseguenza di conflitti interiori di altra natura. E\' una fobia di situazione piuttosto diffusa e comporta sintomi di tipo ansioso: tachicardia, tremori, giramenti di testa, sudorazione eccessiva, crisi respiratorie e attacchi di panico.
Aerofobia
Con il termine aerofobia (o aviofobia) viene definita la paura di volare. Nonostante l’utilizzo ormai molto diffuso dell’aereo, la paura di volare è molto comune e può manifestarsi con diversi livelli di intensità: c\'è chi riesce ad affrontare il volo anche se soffre di sintomi ansiosi (spesso prendendo l\'aereo solo se strettamente necessario) e chi invece non riesce in nessun modo a controllare la fobia e a “costringersi” a volare.La paura di volare in genere è legata all’idea di non avere la situazione sotto controllo e alla necessità di doversi affidare a un pilota. I sintomi dell\'aerofobia – tremori, tachicardia, difficoltà a respirare, vertigine, paura di morire - si presentano in maniera più intensa prima dell\'imbarco, nelle fasi del volo percepite come “problematiche” o “pericolose” (il decollo e l\'atterraggio) e in caso di turbolenze o temporali.
Agorafobia
L\'agorafobia (dal greco \"agorà\", piazza) è una sensazione di grave disagio che l\'individuo prova quando deve deve attraversare uno spazio aperto o quando si ritrova in ambienti esterni e non familiari. L\'agorafobico ha paura di non riuscire a controllare la situazione, soprattutto in caso di un eventuale pericolo che lo costringa a dover fuggire e mettersi in salvo, e preferisce non uscire mai dalla propria abitazione, che considera invece un luogo sicuro. Alcune teorie definiscono l\'agorafobia come una semplice paura irrazionale nei confronti degli spazi aperti, ma in realtà può riguardare il semplice entrare in luoghi pubblici, come negozi e uffici, o il viaggiare coi mezzi su bus e treni.
E\' una delle manifestazioni più invalidanti, in quanto chi ne soffre spesso non riesce ad uscire di casa senza soffrire di forti attacchi di panico.
Amaxofobia
L\'amaxofobia (dal greco “amaxos”, carro) è la paura di guidare un\'automobile o un motociclo.
Chi ne soffre tende a evitare la guida (soprattutto se è da solo e in circostanze in cui ritiene “critiche”, come autostrade o gallerie) e di solito è paralizzato dalla paura se deve stare al volante, mentre non ha particolari problemi se l\'auto è guidata da altri. Le cause possono essere essenzialmente due: l\'amaxofobia può essere dovuta ad insicurezza cronica o può nascere in seguito a un trauma causato da un incidente, che può aver coinvolto diretto o di persone care in incidenti stradali.
Aracnofobia
L\'aracnofobia (dal greco “aracno”, ragno) è una irrazionale paura dei ragni. L\'aracnofobia - una classica fobia di animali - può presentarsi in vari livelli, dal semplice disgusto a forme più forti di repulsione, fino a un livello di orrore incontrollabile (in alcuni casi anche la foto di un ragno può scatenare la fobia) che può causare veri e propri attacchi di panico. È una fobia molto diffusa ed è legata a molti dei significati che il folklore e l’immaginario collettivo associano ai ragni
Bromidrosifobia
La bromidrosifobia è un anormale e ingiustificato fastidio per i cattivi odori, soprattutto per quelli corporei. Questa fobia si manifesta spesso con vere e proprie allucinazioni olfattive, in modo che chi ne è colpito “sente” odori sgradevoli anche in loro completa assenza.
Ceraunofobia
La ceraunofobia è la paura di tuoni e fulmini. E\' molto comune nei bambini, ma colpisce anche adolescenti e adulti. I sintomi sono comuni ad altre fobie e includono attacchi di panico, difficoltà a respirare, tachicardia, sudorazione e nausea. I ceraunofobici di solito tendono a controllare la loro paura nascondendosi durante i temporali in luoghi chiusi senza finestre, come ripostigli e cantine.
Chiraptofobia
La chiraptofobia è l\'irrazionale ed eccessiva paura di essere toccati. E\' un\'alterazione di quella che potrebbe essere una “normale” risposta, collegata da un semplice meccanismo evolutivo: il contatto di un altro essere umano potrebbe essere pericoloso in quanto “attacco”. Il chiraptofobico – spesso in seguito a un evento traumatico – non riesce però a distinguere tra contatti innocui e aggressioni.
Cinofobia
La cinofobia è un\'anormale paura dei cani e di essere aggrediti e morsi da essi. Il cinofobico perde completamente il controllo davanti a un cane, anche se questi non è pericoloso. Raramente però estende la sua paura ad altri animali. La cinofobia non è necessariamente collegata a un\'aggressione da parte di cani, ma a a volte è sintomo di paure inconsce relative all\'aggressività e alla sessualità.
Claustrofobia
La claustrofobia (dal latino “claustrum”, luogo chiuso) è la paura di luoghi chiusi (camerini, ascensori, sotterranei, metropolitane). Il claustrofobico va in crisi nel momento in cui si ritiene privo di libertà spaziale, manifestando un malessere generale caratterizzato da attacchi di panico, senso di oppressione, difficoltà di respirazione, iperventilazione, sudorazione e nausea. La claustrofobia - a differenza dell\'agorafobia - non mette in pericolo l\'autonomia sociale di chi ne soffre, che di solito cerca di evitare solo quelle particolari situazioni in cui perde il controllo.
Coprofobia
La coprofobia è un\'irrazionale paura delle feci. Il coprofobico ritiene le feci umane e animali fonti di contagio infettivo ed è letteralmente ossessionato dal poter entrare in contatto accidentalmente con esse.
Dendrofobia
La dendrofobia (dal greco “dendro”, albero) è la paura degli alberi e di tutto ciò che li riguarda (foglie, rami, foreste). I sintomi principali includono attacchi di panico, difficoltà respiratoria, eccessiva sudorazione, vertigini, palpitazioni, afasia, nausea e conati di vomito.
Emetofobia
L\'emetofobia è la paura di vomitare. E\' irrazionale e priva di fondamento, perché provocata non da reali crisi di vomito ma solo dall\'idea di non poter prevedere e controllare eventuali conati. L\'emetofobico soffre soprattutto quando è in compagnia di altre persone e alla vista del cibo (molti hanno sviluppato particolari “rituali” per cucinare e mangiare); può essere colpito da nausea anche quando a vomitare sono altri. Le crisi ansiose sono caratterizzate da forte nausea, anche in assenza di un\'effettiva patologia fisica.
Emofobia
L\'emofobia (dal greco “aima”, sangue) è la repulsione eccessiva per il sangue, specialmente il proprio. Un disgusto moderato per il sangue e le ferite è naturale, ma gli emofobici vengono colpiti da veri e propri sintomi fisici - palpitazioni, innalzamento della pressione arteriosa, nausea, pallore, sudorazione - fino ad arrivare allo svenimento.
Entomofobia
L\'entomofobia è un\'irrazionale ed esagerata paura di insetti e vermi. E\' una delle fobie più diffuse, e probabilmente la più comune fobia legata ad esseri viventi. L\'entomofobia provoca reazioni emotive che possono andare da lievi forme di ansia fino a forti attacchi di panico. Chi ne soffre tende ad evitare i luoghi dove potrebbero esserci insetti, come prati e giardini.
segue>>

-----------------------
Board Image
IP: --
  
  

Le fobie!
Franci:-)
Group: Member
Post Group: Super Member
Posts: 5742
Thanked: 678  times
Status:

ti sembra di sfiorare l'impossibile e forse è vero
>>segue
Ergofobia
L'ergofobia (dal greco “ergon”, lavoro) indica un'anormale paura del lavoro o delle incombenze. E' detta anche ergasiofobia e otrebbe essere in realtà una combinazione di varie fobie, come la paura di fallire compiti assegnati o di socializzare coi colleghi.
Glossofobia
La glossofobia (dal greco “glōssa”, lingua) è la paura di parlare in pubblico. E' la più comune fobia di situazione; chi ne soffre va in crisi solo al pensiero di dover comunicare in pubblico e cerca di evitare ogni occasione che possa metterlo al centro dell'attenzione. I sintomi sono sia fisici (crisi d'ansia, tachicardia, pressione alta, pupille dilatate, sudorazione alterata, iperossigenazione, irrigidimento dei muscoli del collo e delle spalle, bocca secca, nausea) che verbali (voce tremante, afonia, ripetizione di mormorii).
Helminthofobia
La helminthofobia è l'irrazionale paura dei vermi e della possibilità di contrarre malattie causate dall'infestazione di parassiti.
Iatrofobia
La iatrofobia è la paura dei medici. E' una fobia molto diffusa e può provocare danni seri per la salute di chi ne soffre, perché lo iatrofobico teme non solo gli interventi chirurgici e le procedure diagnostiche più invasive (come il prelievo del sangue), ma evita completamente di farsi visitare da un dottore.
Idrofobia
L'idrofobia (chiamata anche talassofobia) è la paura dell'acqua e dei liquidi in generale. Si manifesta soprattutto con il terrore delle acque profonde e la convinzione infondata di annegare. La maggioranza degli idrofobici non è in grado di nuotare e, nei casi più gravi, non riesce nemmeno ad immergersi nell'acqua.
Kakorrhaphiofobia
La kakorrhaphiofobia è la paura di fallire o di essere sconfitti. E' una fobia che di solito si sviluppa già in età scolare, rafforzandosi man mano che si cresce e si è costretti ad affrontare le difficoltà della vita. Chi ne soffre non riesce ad affrontare razionalmente le situazioni in cui è messo sotto pressione o è costretto alla competizione, ma la kakorrhaphiofobia può manifestarsi con la paura di non riuscire a gestire il matrimonio, di non essere un buon genitore o di non riuscire nella vita lavorativa. Il risultato è che il fobico si blocca e la paura di fallire gli impedisce di prendere decisioni o di assumersi rischi.
Laliofobia
La laliofobia (o lalofobia) è la paura di parlare. E' una fobia che colpisce soprattutto i bambini, ma che si presenta anche in età adulta: chi ne soffre si rende conto dell'irrazionalità della paura, ma al momento di “aprire bocca” viene letteralmente bloccato da ansia e attacchi di panico.
Misofobia
La misofobia è la paura patologica del contatto con lo sporco e con i germi. I misofobi aumentano all'inverosimile le precauzioni igieniche, come il lavarsi ossessivamente le mani o curare in maniera maniacale la pulizia della casa.
Musofobia
La musofobia (dal latino “mus”, topo) è la paura dei topi e dei ratti. Conosciuta anche come murofobia, la si collega di solito allo stereotipo che a soffrirne sono soprattutto le donne, ma in realtà è una fobia che colpisce entrambi i sessi.
Nomofobia
La nomofobia è una fobia moderna: il termine (che deriva dal prefisso inglese “no-mobile”) è di recente introduzione ed indica la paura incontrollata di rimanere sconnessi dalla rete di telefonia mobile! Chi soffre di questa fobia precipita in uno stadio ansioso quando perde il cellulare, non ha copertura di rete, resta con la batteria scarica o esaurisce il credito.
Nosocomefobia
La nosocomefobia (dal greco “nosokemeion”, ospedale) è la paura degli ospedali. Gli individui che ne soffrono evitano di andare negli ospedali - sia come visitatori che come pazienti - perché li collegano ad eventi traumatici o perché temono di contrarvi infezioni e malattie.
Ofidiofobia
L'ofidiofobia (dal latino “òphis”, serpente) è la paura dei serpenti. La fobia può presentarsi con carattere irrazionale, eccessivo o persistente. Chi ne soffre può evitare di camminare nell'erba alta o in qualsiasi zona in cui questi animali possano nascondersi. A volte riguarda anche le raffigurazioni e le forme serpentine in generale. L'ofidiofobia è considerata un prodotto dell'evoluzione, poiché molti serpenti sono velenosi e averne paura aiuta gli esseri umani ad evitarli.
Pediofobia
La pediofobia è la paura delle bambole. E' una fobia comune tra i bambini piccoli, spesso legata a uno spavento o a un trauma infantile, ma alcune persone temono le bambole anche da adulti e, sebbene capiscono che i loro timori sono irrazionali, non riescono a metterli da parte. La pediofobia di solito è indirizzata versa una bambola specifica o verso alcuni tipi di bambole (come quelle di porcellana, che hanno fattezze particolarmente realistiche, o quelle che “piangono” o “ridono”) e chi ne soffre è convinto che le bambole prendano vita e inizino a muoversi da sole (soprattutto di notte, mentre si dorme). Per superare questa fobia si può ricorrere a un'esposizione graduale alle bambole, usandone diverse fino ad arrivare a quelle che più impauriscono il paziente. La pediofobia può presentarsi insieme alla coulrofobia (la paura dei pagliacci).
Pharmacofobia
La pharmacofobia è la una paura ingiustificata di prendere medicine, anche nei casi in cui i farmaci sono necessari per la propria salute.
Pnigofobia
La pnigofobia (conosciuta anche come pnigerofobia) è la paura di soffocare o di strozzarsi.
Chi ne soffre teme di strozzarsi con il cibo (per esempio, con una lisca di pesce o un boccone di carne) o di restare soffocato da oggetti avviluppanti, come coperte o teli di plastica.
Pocrescofobia
La pocrescofobia (o obesofobia) è la persistente e ingiustificata paura di aumentare di peso.
E' una fobia potenzialmente pericolosa per la salute, poiché nelle sue forme estreme può spingere chi ne soffre verso l'anoressia o altri disturbi di tipo alimentare.
Sessofobia
La sessofobia – conosciuta anche come heterofobia - è la paura di relazionarsi con persone del sesso opposto.
Il sessofobico spesso è vittima di esperienze con l'altro sesso particolarmente negative e tende a generalizzare il singolo episodio passato e a proiettarlo su ogni situazione in cui è coinvolta una persona di sesso opposto.
Siderodromofobia
Con il termine siderodromofobia (dal greco “sideros”, ferro, e “dromos”, corsa) si indica la paura del viaggio in treno. Questa fobia può determinare attacchi di panico ed è generalmente associata a disturbi ansiogeni simili a quelli provocati dalla claustrofobia, quali tremore, sensazione di soffocamento e tachicardia. Alcune forme di siderodromofobia, manifestatesi tra i passeggeri dei treni in seguito a incidenti ferroviari, sono considerate una forma di “disturbo post-traumatico da stress”.
Spettrofobia
La spettrofobia (dal latino “spectrum”, immagine) è la paura degli specchi e della propria immagine riflessa.
Conosciuta anche come eisoptrofobia, chi ne soffre viene colpito da vere e proprie crisi isteriche ogni volta che si trova davanti a uno specchio o semplicemente a una superficie che riflette il suo viso.
Tacofobia
La tacofobia è la paura della velocità. Chi ne soffre evita di salire sulle montagne russe o, nei casi più gravi, su un automobile o altro mezzo di trasporto.
Tafofobia
La tafofobia (dal greco “taphos”, sepolcro) è la paura di essere sepolti vivi. Questa paura, legata al terrore di un’errata constatazione della morte, un tempo non era completamente irrazionale (soprattutto in passato, non sono rari i casi in cui persone sono state seppellite ancora vive) ma al giorno d'oggi ha scarso fondamento e appare più che altro come una forma estrema di claustrofobia.
Tecnofobia
La tecnofobia è la paura e il rifiuto della tecnologia. I tecnofobici rifiutano le innovazioni tecnologiche, giustificandosi col fatto che sono causa di dipendenza e di “schiavitù”, sia psicologica che fisica.
Tripanofobia
La tripanofobia (o belonefobia) è la paura degli aghi e delle iniezioni. E' una fobia abbastanza comune: chi ne soffre di solito ha una paura irrazionale di tutti gli oggetti acuminati (aghi, spilli, coltelli) e va in panico al solo vederli. E' associata spesso alla paura del sangue (emofobia) e delle ferite (traumatofobia).
Urofobia
L'urofobia è la paura dell’urina e dell'orinare. Gli urofobici hanno il terrore di venire a contatto con l'urina (propria e altrui) e provano un’incontrollabile vergogna al solo pensiero di orinarsi addosso o di orinare in ambienti comuni.
Venustrafobia
È definita come un anormale e ingiustificata paura delle belle donne. E' conosciuta anche come caliginefobia.
I venustrafobici sono uomini che in presenza di una bella donna vengono colpiti da brividi, tachicardia, tremore delle gambe, sudorazione delle mani e balbuzie. Probabilmente hanno avuto una esperienza traumatica - come essere stati respinti o vessati da una bella donna - che associano ad ogni situazione che può riportarla alla memoria.
Zoofobia
La zoofobia è un'ingiustificata paura degli animali. La zoofobia può essere riferita a un disgusto generico verso gli animali o a delle fobie specifiche che riguardano determinati tipi di animale (ad esempio, insetti, ragni, rettili, cani). Alcuni zoofobici soffrono di una paura estrema nei confronti di animali davvero pericolosi (come gli squali) ma molti vanno in crisi alla vista di animali comuni e inoffensivi, come i gatti o le galline.

da:
http://magazine.paginemediche.it/it/366/dossierpsicologia/detail_101640_le-fobie-dalla-a-alla-z-i-parte.aspx?c1=80

-----------------------
Board Image
IP: --
  
  
The Following 2 Users Say Thank You to Franci:-) For This Useful Post:
civa72 (May 24, 2009, 3:05 pm), fran (May 24, 2009, 4:18 pm)

Le fobie!
104.5
Group: Member
Post Group: Super Member
Posts: 537
Thanked: 288  times
Status:

...
brava franci!
con quel popo di lista è diventata una fobia il solo leggerla per scoprire così di avere una fobia...

quindi: come si chiama la fobia del non leggere per paura di scoprire di avere una fobia?

ps: per me cavallette più che insetti

ciao



-----------------------
I like the Whopper, fuck the Big Mac
IP: --
  
  

Le fobie!
Franci:-)
Group: Member
Post Group: Super Member
Posts: 5742
Thanked: 678  times
Status:

ti sembra di sfiorare l'impossibile e forse è vero

Quote From : 104.5 May 24, 2009, 7:20 am

quindi: come si chiama la fobia del non leggere per paura di scoprire di avere una fobia?


fobofobia???

-----------------------
Board Image
IP: --
  
  

Le fobie!
cezky
Group: Member
Post Group: Super Member
Posts: 668
Thanked: 185  times
Status:
io ho la fobia delle analisi del sangue, non degli aghi in generale.

al secondo posto quella dei fulmini e sono leggermente claustrofobica, ma non esageratamente.



leggendo la franci e quella degli odori chimici mi è venuto in mente che io svengo con l'ammoniaca.. ma non è una fobia: mi abbassa troppo la pressione ;)
IP: --
  
  

Le fobie!
civa72
Group: Member
Post Group: Super Member
Posts: 4963
Thanked: 970  times
Status:

Peace, Love and Rock'n'roll
La dendrofobia (dal greco “dendro”, albero) è la paura degli alberi e di tutto ciò che li riguarda (foglie, rami, foreste). I sintomi principali includono attacchi di panico, difficoltà respiratoria, eccessiva sudorazione, vertigini, palpitazioni, afasia, nausea e conati di vomito.

Board Image :ticking

Ma come è possibile, esiste qualcuno che ha paura degi alberi ???
...può sempre andare a vivere in Islanda



-----------------------
Szeretem a Rock Family-t
IP: --
  
  
The Following 1 Users Say Thank You to civa72 For This Useful Post:
pysahmk (May 25, 2009, 9:30 am)

Le fobie!
D4n13l3
Group: Member
Post Group: Super Member
Posts: 1692
Thanked: 324  times
Status:

May the rock be with you.
odio gli aghi e le iniezioni... per questo non trovo il coraggio per farmi un tatuaggio. e poi leggera fobia per gli insetti.

-----------------------
Board Image
IP: --
  
  

Le fobie!
Luchiero
Group: Member
Post Group: Working Member
Posts: 160
Thanked: 10  times
Status:

We're just two lost men swimming in a Faxe can...
Aghi, iniezioni (e lame) anche per me...

Poi non sopporto gechi e lucertole, ma col resto del regno animale (insetti in particolare) vado d'accordo.
Ma perché a tutti fanno schifo gli insetti?

-----------------------
Quando ti sta per succedere qualcosa di brutto,

non dovrebbe esserci una notte prima.

IP: --
  
  

Le fobie!
fran
Group: Member
Post Group: Super Member
Posts: 510
Thanked: 87  times
Status:

"Conservo tutto del mio amore. Tranne i piedi, che non sono entrati nella cassapanca"
Dopo aver letto i post di franci sulle fobie ho scoperto di averne almeno la metà, forse anche di più
E' come con le malattie. Se leggo i sintomi mi sembra di avercele tutte...
IP: --
  
  

Le fobie!
civa72
Group: Member
Post Group: Super Member
Posts: 4963
Thanked: 970  times
Status:

Peace, Love and Rock'n'roll
Quote From : Luchiero May 24, 2009, 4:00 pm
Aghi, iniezioni (e lame) anche per me...

Poi non sopporto gechi e lucertole, ma col resto del regno animale (insetti in particolare) vado d'accordo.
Ma perché a tutti fanno schifo gli insetti?
Una mia amica psicologa, una volta mi ha detto che, le paure degli insetti, specialmente i ragni, molto spesso rispecchiano problemi di tipo sessuale , derivate da piccoli traumi avuti in età infantile. Comunque nella maggior parte delle persone, questi problemi non sono gravi e si possono superare...

-----------------------
Szeretem a Rock Family-t
IP: --
  
  


Threaded Mode | Tell a friend | Print  

1


Jump To :


Users viewing this topic
1 guests, 0 users.


All times are GMT. The time now is April 11, 2021, 7:39 am.

Powered By AEF 1.0.6 © 2008 Electron Inc.Queries: 13  |  Page Created In:0.145

Quel gruppo di persone già noto col nome di Rockfm

MKPortal ©2003-2008 mkportal.it