[ Dic 19, 22:40 ] beppe: ciaociaociao! Passaggio volante!
[ Giu 03, 13:58 ] johnny-blade: Ciao a tutti.
[ Giu 03, 13:57 ] johnny-blade: Pure le pugnette,le pipped e le seghe.
Welcome Guest. Please Login or Register  

You are here: Index > Tutti i Forum della RockFaMily > Musica > Topic : Il "purismo" in musica


Threaded Mode | Tell a friend | Print  

 Il "purismo" in musica (4 Replies, Read 4630 times)
Johnny_B_Goode
Group: Member
Post Group: Super Member
Posts: 505
Thanked: 135  times
Status:
Non so se vi è mai capitato di discutere (o se invece ne fate parte) con quelle persone che quasi vanno un vanto del loro \"integralismo\" musicale. Quelle persone che ragionano per partito preso, per cui alcuni artisti non vanno più ascoltati nel momento in cui raggiungono il grande pubblico. Oppure che, per principio, non considerano alcune persone meritevoli di ascoltare un artista/gruppo, perchè li hanno conosciuti tramite il singolo famoso e non conoscono i brani più ricercati (magari perchè non hanno fatto in tempo ad ascoltarlo).
Non so, io trovo questo comportamento molto irritante, perchè non si tratta di gusti personali (che sono sacri e insindacabili) ma di veri e propri PREGIUDIZI e che fanno dubitare quanto queste persona capiscano di musica. Altre volte, invece, mi sembra che queste persone tentino di sbattere in faccia agli altri la loro cultura musicale, facendo vedere che tutto ciò che è noto alla massa, per loro è roba di poco conto.

Se avete qualche esempio sull\'argomento scrivete lo qui sotto, intanto ve ne riporto alcuni che ho avuto modo di constatare di persona.

-Nel progressive è facile che un purista disdegni tutto ciò che è \"ascoltabile\" o che ha raggiunto una grande fama: secondo loro è segno che il gruppo è sceso a compromessi...oppure è solo un modo per mostrarsi migliori rispetto alla \"massa\" che apprezza gruppi come Pfm o Genesis. E quindi, rispetto a loro, preferisce gruppi più ostici come gli Area (ma ovviamente disdegnando \"Luglio agosto e settembre nero\" e \"Gioia e rivoluzione\") o altri nomi che conosce solo lui, come se volesse apparire migliore.
A livelli più leggeri, vi sono quelli che non riescono a comprendere la bellezza di alcuni dischi recenti degli Yes o Pink Floyd, facendo assurdi paragoni con quelli del passato. Ma anche in questo caso si sentono persone che addirittura disprezzano dischi come \"Dark Side Of The Moon\" perchè li ritengono degli scivoloni commerciali, molto meno ispirati ai primi dischi con Barret. Come se un disco del genere, lo potesse scrivere chiunque...

- Nel metal questo fenomeno è ancora più evidente (ed è una delle motivazioni per cui mi definisco amante del metal, ma non un metallaro) nell\'annosa battaglia \"Defender vs poser\". Dove il poser non è solo il ragazzino che si mette la maglietta dei Metallica pur conoscendone due canzoni, ma anche solo quello che li ha conosciuti con gli ultimi dischi e che non ha ancora fatto in tempo a recuperare la discografia passata.

Guai a presentarsi ad un concerto in queste condizioni! Ma come: vieni a vedere gli Iron Maiden e non hai mai ascoltato i dischi con Paul Dianno???? Che centra che li ascolti da 3 mesi...non puoi permetterti di mischiarti ai VERI fans.
A me questi discorsi fanno ridere: anzichè apprezzare un nuovo arrivato nella \"famiglia\" si tenta di rinfacciargli che la famiglia è aperta solo a chi se lo merita.

Ad esempio a me sta bene che il Black Album possa non piacere; non sopporto però chi lo giudica un brutto album SOLO perchè ha portato la band ad una fama mondiale.Ma del resto c\'è chi dice che già con Master Of Puppets o addirittura Ride The Lightning il gruppo si sia snaturato, perchè ha perso la \"rozzezza\" del passato. (giuro che non mi sto inventando nulla) Cose da pazzi.
E infine vi sono quelli per cui un gruppo, nel momento in cui firma con una major, perde tutta la sua purezza, e quindi considera i suoi precedenti lavori (demo o autoproduzioni, spesso di pessima qualità) gli unici meritevoli di ascolto.

In generale poi non mi piace il purismo di genere: sono d\'accordo che nessuno può apprezzare TUTTO (perchè in tal caso vuol dire che non possiede un senso critico), ma chi si nasconde dietro al \"non ascolto tutto ciò che non è rock/metal\" spesso lo fa solo perchè vuole dimostrare a qualcuno (o a se stesso) di essere un vero rocker che sputa su tutto ciò che non presenta una chitarra elettrica. E in questo modo si perde tantissime perle del mondo musicale.
Almeno prima di giudicare, bisognerebbe ascoltare con attenzione: e poi si può anche dire \"mi fa schifo\", ma ragionando con le orecchi e col cuore, non con l\'autoimposizione di regole.
Insomma: quante volte, a Easy Rider, Mox ci ha fatto sentire brani di Mia Martini, di Mina o di Baglioni? E quante volte, ascoltandoli senza pregiudizi, ci siamo accorti che dietro un genere che non sentiamo nostro, si nascondevano dei capolavori?
Io personalmente sono fiero, a 20 anni, di essermi avvicinato alla musica elettronica/new age (Vangelis, Jarre), oppure di aver apprezzato maggiormente alcuni artisti pop commerciali che di cui non avrei mai toccato neppure con un bastone i loro cd. Spesso (se non mi costava troppo in termini di soldi e tempo) sono andato a concerti di artisti che non mi dicevano nulla o solo per curiosità e in molti casi mi sono ricreduto. Considero quello dei Daft Punk uno degli spettacoli più belli mai visti, le Vibrazioni uno dei gruppi italiani più potenti (andateli a vedere, prima di giudicare), Frankie Hi-Nrg un vero poeta...e 2 anni fa mi sono emozionato sentendo Ruggeri che cantava i suoi classici come Vivo Da Re e Peter Pan. E non mi vergogno assolutamente di ciò, anzi, ne vado orgoglioso; sicuramente così di dice \"tutto ciò che ascolto io è bello, il resto è merda\".

Scusate la lunghezza, ma mi piacerebbe articolare un bel discorso su quest\'argomento

IP: --
  
  
The Following 4 Users Say Thank You to Johnny_B_Goode For This Useful Post:
civa72 (December 11, 2008, 4:48 pm), civa72 (December 11, 2008, 4:48 pm), D4n13l3 (December 11, 2008, 5:11 pm), fran (December 11, 2008, 8:01 pm)

Il "purismo" in musica
johnny-blade
Group: Member
Post Group: Super Member
Posts: 758
Thanked: 452  times
Status:
e cmq

chi tende ad essere un purista tende ad essere un intollerante,per cui non vale la pena confrontarsi,parlarci,parlo con qualcun'altro.


Edited by johnny-blade : December 11, 2008, 4:01 pm

-----------------------
\m/
IP: --
  
  

Il "purismo" in musica
civa72
Group: Member
Post Group: Super Member
Posts: 4963
Thanked: 970  times
Status:

Peace, Love and Rock'n'roll
Sono d'accordo con te Johnny, i pregiudizi non sono mai una cosa positiva, al contrario; sono una barriera al dialogo ed alla comprensione... sono un ostacolo che impedisce di scoprire cose nuove, diverse da quelle che conosciamo. Per non parlare poi dell'ipocrisia di chi giudica senza conoscere; è qui, entra in gioco l'ignoranza che, è un male da combattere, non certo da fomentare con l'integralismo di cui parli (e non solo quello musicale)
Escludere a priori e discriminare un genere, solo perchè non è il nostro preferito... non c'è niente di più stupido! Perchè è sinonimo di chiusura mentale!
Io vivo di musica, nel senso che non posso farne a meno, è come il cibo per me, il Rock (che è già un universo sconfinato) è la musica che preferisco... ma qualsiasi suono che riesce a darmi qualcosa a livello emotivo, a prescindere dal genere, dall'autore, dal successo commerciale (etc.), per me è Musica con la M maiuscola! Board Image


-----------------------
Szeretem a Rock Family-t
IP: --
  
  
The Following 1 Users Say Thank You to civa72 For This Useful Post:
D4n13l3 (December 14, 2008, 10:51 am)

Il \\
mirella
Group: Member
Post Group: Elite Member
Posts: 299
Thanked: 91  times
Status:
Quote From : civa72 December 11, 2008, 5:22 pm
Io vivo di musica, nel senso che non posso farne a meno, è come il cibo per me, il Rock (che è già un universo sconfinato) è la musica che preferisco... ma qualsiasi suono che riesce a darmi qualcosa a livello emotivo, a prescindere dal genere, dall\\\'autore, dal successo commerciale (etc.), per me è Musica con la M maiuscola! Board Image

Board Image
J.B.G. sono d’accordo con te, l’ignoranza (non solo musicale) è sinonimo di superficialità…, ma come dici tu bisogna stare attenti a non imporre agli altri la propria cultura musicale (e la tua non è comune…) per poter dialogare e non discutere.
Il Black Album lo ascolto spesso, le Vibrazioni mi piacciono… e mi piace anche Pink


-----------------------
"Finchè ci saranno i macelli, ci saranno campi di battaglia."
www.viverevegan.org
IP: --
  
  

Il "purismo" in musica
babordo76
Group: Member
Post Group: Super Member
Posts: 1097
Thanked: 353  times
Status:

red rocker from troubleland
credo sia importante la curiosità e anlizzare i vari casi.Non è vero che un prodotto perchè molto venduto e ascoltato dalla massa-che odio profondamente come la gente o il popolo,perchè accozzaglia poco pensante e vittima dei loro bassi istinti.Altra cosa parlare di cittadini con presa di coscienza di sè e della società- sia buono.Si rischierebbe il discorso banalissimo di una luxuria che difende l'isola dei famosi.
Insomma sono abbastanza snob e sprezzante,ma anche terribilmente curioso per cui ascolto tutto con interesse,ma tengo separati e divisi le derive popolane,dalla musica popolare-e se leggeste il libro di Franco Fabbri "arround the clock", vi accorgereste di quanto sia varia e con basi colte la cosidetta musica pop(oular).
Mi piacciono le cose fatte da artisti,intellettuali,pensatori,non importa poi in che campo giochino.Battiato ha fatto cose meravigliose nel pop,così come Fossati.
Modo,stile,classe,queste cose sono importanti.Poi che sia un lento,un brano ska,uno jazz, uno folk,l'importante è la qualità della proposta.
Però noto una profonda intolleranza in chi giudica intolleranti gli altri,quasi che avessero il pregiudizio su chi fa pregiudizi,un po' come certi democratici che per criticare la tua vena dittatorial-stalinista ti impediscono di dibattere e ti tolgono sempre la parola,d'altronde la strada per l'inferno è lastrica di buone intenzioni
Per questo ,non posso che vantarmi del titolo di Conte Cattivo Consiglio,seguendo le mie indicazioni e anche quelle musicali si finisce sempre in paradiso!^_^

Si,comunque la curiosità dovrebbe essere la base dell'ascolto,poi fate un po' come vi pare Board Image
IP: --
  
  


Threaded Mode | Tell a friend | Print  



Jump To :


Users viewing this topic
1 guests, 0 users.


All times are GMT. The time now is January 27, 2021, 12:09 am.

Powered By AEF 1.0.6 © 2008 Electron Inc.Queries: 12  |  Page Created In:0.053

Quel gruppo di persone già noto col nome di Rockfm

MKPortal ©2003-2008 mkportal.it