[ Mag 20, 22:50 ] Jack_Stark:
[ Nov 10, 17:05 ] Shandi: W sempre la figa!
[ Lug 29, 14:38 ] 104.5:                                                                      
Welcome Guest. Please Login or Register  

You are here: Index > Tutti i Forum della RockFaMily > RockFaMily > Topic : Bergamo, il saluto fascista del prete lefebvriano
4


Threaded Mode | Tell a friend | Print  

Bergamo, il saluto fascista del prete lefebvriano
wise
Group: Member
Post Group: Working Member
Posts: 195
Thanked: 46  times
Status:
Gli episodi di antisemitismo che ho citato sono pochi esempi (si potrebbe citarne infiniti altri) che dimostrano chiaramente che il regime nazista fin dall'inizio intendeva sbarazzarsi degli ebrei e che la soluzione finale fu solo l'ultimo atto di una strategia iniziata molti anni prima.

Come fai, da storico, a sostenere che la notte dei Cristalli fu solo una "una reazione per quanto pilotata, spontanea, di piazza, in seguito all'uccisione di non mi ricordo quale tedesco" ?

In una notte vennero distrutti e saccheggiati 7-8000 negozi, distrutte più di 200 sinagoghe e deportati 30.000 ebrei. E' evidente anche ad un idiota che fu una cosa ben organizzata dai nazisti. E avveniva nel '38.

Dachau vennè aperto nel '33, lo stesso anno in cui i nazisti andarono al potere e fin dall'inizio vi furono rinchiuse migliaia di persone che avevano come unica colpa l'appartenenza etnica.

Come giustifichi, da storico, il dimezzamento degli ebrei tra il '33 ed il '39? tra il '33 ed il '39, ripeto, ben prima della soluzuione finale.

Ad ogni modo, visto che affermi di non affermare tesi ma solo di citare dubbi storici, indicami su quali scritti basi i tuoi dubbi, mi piacerebbe leggerli.

Fino ad ora hai citato solo un autore ridicolo e plurisbugiardato come Mattogno, esponente della peggiore destra revisionista ed i cui scritti sono pubblicati dalla casa editrice del pregiudicato Franco Freda.

Magari se citi qualche autore un po' più serio sarebbe apprezzabile.
IP: --
  
  

Bergamo, il saluto fascista del prete lefebvriano
Il_Dissacratore
Group: Member
Post Group: Working Member
Posts: 230
Thanked: 31  times
Status:

L'inventore del motto "Korna al cielo e ..." Si, sono io...Oh Yeah!
Te chiedi a me di giustificare...ma te ? Hai spampinato una riga di numeri e cifre...giustifica le cose che hai scritto te, prima di pretenderlo da altri. Voglio sapere le fonti, visto che richiedi un'opera scientifica e certosina, dai il buon (e mancato) esempio. Troppo comodo scrivere tranquillamente e richiedere certificazioni senza darle, certificazioni che non ho difficoltà ad appelasare. Solo che io tento di colloquiare, non snocciolo cifre e riserve da wikipedia.
Troppo facile dire che Mattogno è un bugiardo...chi l'ha detto? Dimostralo. Il fatto che pubblica per la Ar chi se ne frega, ci sono ottimi libri di diverso genere dalla Ar, accettati anche da commissioni di tesi (quindi se permetti un po' più autorevoli di te). Personalmente nemmeno l'ho letto, ma era un esempio tra centinaia per dire di come la questione sia ancora, non dico aperta, ma ben da definire, non m'interessa prendere in analisi ogni rigurgito revisionista.

La notte dei cristalli fu una reazione pilotata. L'ho scritto prima e lo ribadisco adesso. Fu più pancia che cervello, tanto per dirla in altri termini, visto che non mi capisci. I numeri che citi non cambiano quanto sostengo, un popolo PER QUANTO MONTATO AD ARTE che scende in piazza e si scaraventa contro una minoranza produce quei numeri lì (e comunque io aspetto le fonti, caro...troppo semplice altrimenti) anche un idiota lo capirebbe.
La Shoa parte dopo, se vogliamo dire che la Shoa è il climax dell'antisemitismo europeo posso starci, se vogliamo dire che questi episodi tedeschi (e non) sono preliminari alla Shoa posso starci, ma se vogliamo dire che la Shoa difatto inizia con il nazismo non ci sto. E' inesatto e tendenzioso. La Shoa, fattene una ragione, inizia col piano finale, che è quello del 42/43 di Eichmann.
Hitler nei suoi primissimi discorsi fissa come nemici i francesi, lo scopo era quello di ridare dignità alla Germania affrancandosi dalle condizioni francesi post-prima guerra mondiale. Una volta regolato questo conto, il nemico UFFICIALE (il che non significa che prima non ci fosse anti-semitismo) diventa l'ebreo.

La ghettizzazione di Dachau non è la Shoa...ma hai presente i ghetti degli ebrei? Esistono dal primo secolo dopo Cristo, quindi secondo te la Shoa inizia nel primo secolo dopo Cristo...teoria interessante, ma non convince.
La ghettizzazione degli ebrei come l'antisemitismo esiste da sempre. Vogliamo dire allora che Nabucodonosor è stato l'antesignano di Hitler!? Ti rendi conto da te quanto è ridicolo. E tutto questo perchè appartenevano ad una genia, ad una religione mal sopportata dalle altre. Trovi delle strane analogie...?

Il dimezzamento è dovuto in parte anche alla fuga di massa in altri stati, tra cui USA. Che ovviamente NON giustifico. Semplicemente domando e ti domando: perchè l'antisemitismo è sempre esistito? La forza di una persona è capire, non tanto giudicare. Primo Levi in "Se questo è un uomo" ne dà un esempio commovente...nel lager, guardava i soldati nazisti e si domandava quasi senza rancore, come fosse possibile che un popolo importante come quello tedesco stesse facendo tutto questo. Se Levi aveva questo atteggiamento, confido che anche te puoi arrivarci...Ci si ponga i perchè, questo significa crescere, come persone pensanti, come popolo, con coscienza storica.

Tu parli come se io fossi un negazionista, parli come se io fossi un nazista...stai molto attento a come ti rivolgi alle persone, soprattutto con queste allusioni mal calibrate. Io non sono nè l'uno nè l'altro, quindi, detto chiaramente, non rompere i coglioni. Sono uno storico e come tale devo mettere tutto in discussione, studiare e vedere le cose senza fazioni precostituite, senza idee partitiche. Sollevare anche dubbi. La storia del nazismo non è così scontata, non dico certo che va rivista, ma sicuramente ci sono diverse zone d'ombra che, quanto più onestamente e serenamente possibile, vanno studiate e sviscerate. Io personalmente sto preparando uno studio particolareggiato su una di queste zone d'ombra (ma non sulla Shoa). Ecco dove sta l'importanza dell'onestà, uno come te nemmeno si porrebbe il problema. Questa si chiama ristagnazione.

"Non men che il saver il dubbiar m'aggrata" diceva Dante.

Aspetto le tue fonti.

Io preparo la lista degli storici che mi hai chiesto.





-----------------------
Keep on rotting in the free world.
IP: --
  
  

Bergamo, il saluto fascista del prete lefebvriano
eugen
Group: Member
Post Group: Super Member
Posts: 602
Thanked: 131  times
Status:

Patentato 2254
Quote
Magari ti dispiacerà ma ci sono stati anche un po' di sopravissuti.


Quote
.tanto per dire quanto mi dispiace che ci siano dei sopravvissuti, testa di cazzo che non sei altro


Quote
grande dissa... dagli giu duro a questi pseudi comunistofili.... a questo mulattume....


Dai, moderiamo un po' i toni, non facciamoci chiudere la discussione, in modo da far sì che non venga impedito di aprire discussioni future su temi simili (che sono comunque delicati) a causa del precedente. Direi di non farne una battaglia personale, anche tra ideologie differenti (che tanto è ovvio che ci siano punti di vista diversi), parliamone, diciamo ciò che ne pensiamo ma con calma, e senza insultare nessuno.


Tornando a noi, anche secondo me è già dagli anni '30 che i nazisti avevano in mente di eliminare ebrei, zingari, avversari politici e vari, il che spiegherebbe la costruzione di Dachau, per l'appunto, nel '33. Che poi all'inizio abbiano esportato lì principalmente avversari politici è un altro conto, in quanto prima di poter esportare gli ebrei dovevano creare un clima di odio popolare verso questi (un po' come si è fatto verso streghe, untori e sempre ebrei nel medioevo), per avere l'opinione pubblica dalla propria parte.
IP: --
  
  
The Following 1 Users Say Thank You to eugen For This Useful Post:
pirodieg (April 7, 2009, 2:28 pm)

Bergamo, il saluto fascista del prete lefebvriano
Il_Dissacratore
Group: Member
Post Group: Working Member
Posts: 230
Thanked: 31  times
Status:

L'inventore del motto "Korna al cielo e ..." Si, sono io...Oh Yeah!
Tra l'altro Dachau non fu creato per gli ebrei. Informati. Il che smonta la tua teoria. Inoltre aggiungo che quella famosa foto del Congresso americano che
mostra una camera a gas a Dachau è stata sbugiardata da tutti gli
storici, anche anti-revisionisti. Trattasi di volgare propaganda di
guerra.

I tedeschi di quegli anni hanno vissuto la loro più grande crisi della loro storia intera. Compravano la cena al mattino (chi poteva) perchè alla sera questa sarebbe aumentata come prezzo del 150% (è incredibile ma è così). E secondo te...ridotti alla morte per inedia...pensavano a far fuori gli ebrei? Guarda...non commento. Si è poi incanalato il malumore creando ad arte il nemico pubblico, presentandosi come la risoluzione. (Che poi è la stessa cosa che ha fatto Bush e decine di altri...). Il discorso sulla costruzione del nemico è lungo ed io inizio anche un po' a stancarmi.



Eugen ha ragione sui toni, io non ho mai provocato, ma all'uopo, mi difendo.


Edited by Il_Dissacratore : March 24, 2009, 5:58 pm

-----------------------
Keep on rotting in the free world.
IP: --
  
  

Bergamo, il saluto fascista del prete lefebvriano
Il_Dissacratore
Group: Member
Post Group: Working Member
Posts: 230
Thanked: 31  times
Status:

L'inventore del motto "Korna al cielo e ..." Si, sono io...Oh Yeah!
Dunque...anche per dimostrare che sono persona integra e d'onore, ecco la lista scientemente redatta, chiestami da Wise, il quale, da ottima persona, non mancherà di squadernare, nell'istessa mia stregua, le fonti di tutte quelle belle cifre che ci ha scritto, onde evitare di far la figura del propagandatore che critica senza costruire, onde evitare di esser ancora sbugiardato, come già fece Eugen (e solo dopo io) circa Dachau prima ed il resto dopo.

Io mi sono dato la pena di farlo da provocato.

Rassinier (fondatore del revisionismo storico). Vale la pena fare un breve cenno biografico.
Militante comunista dal '22, espulso dal partito come oppositore di sinistra nel '32, passato in seguito alla SFIO, pacifista, resistente della prima ora, arrestato e torturato dalla Gestapo, detenuto per 19 mesi, dall'autunno del '43 alla fine del conflitto, a Buchenwald e a Dora e ritornatone grande invalido. (Non facilmente sospettabile quindi di atteggiamenti pro-nazisti).

Faurisson (ex-docente dell'Università di Lione. Perseguitato per i suoi lavori, linciato diverse volte. Ex socialista.)

Jurgen Graf

Cesare Saletta

Ve ne sono a centinaia, mi limito a quelli più importanti e reperibili in italiano. Per alcuni, non di questi, sono ebrei. Si, revisionisti ebrei.
Comunque, per completezza di informazione altri importanti sono:
Arthur Butz, Thies Christophersen, Wilhelm Stäglich, Henri Roques, Udo Walendy, Germar Rudolf, Walter Sanning, Mark Weber, John C. Ball, Emst Zündel, Ingrid Weckert, Enrique Aynat, Serge Thion, Carlos Porter.

Io non posso schierarmi col revisionismo perchè non ho mai letto seriamente questi lavori, mi sono documentato ma in modo troppo marginale per prendere e sostenere delle posizioni forti. Ad ogni modo le indagini che hanno condotto costoro, con tanto di crismi scientifici, sono serie e vanno prese in considerazione. Non si pensa di rettificare alcun crimine nazista, nè di negarlo, ma solo di ricercare la verità dei fatti, anche qualora sia scomoda. Ci sono sicuramente tantissime montature e le storia, così come la sappiamo, è sofisticata ma non solamente per il nazismo (così come anche sul caso Kennedy, sul 2001 ecc...le versioni ufficiali sono spesso fangose e pilotate).

Si potrebbe discutere moltissimo sulle tesi dei revisionisti. Sulle camere a gas, sulle cifre, sui modi, sulle date...(certo che discutere con Wise che si auto-elimina da solo dal discorso parlando di Dachau come segno distintivo dell'olocausto e che si permette dopo le gaffe di congedare con rapida supponenza Mattogno solo perchè pubblica per un editore che non gli piace...allora anche io che pubblico per Il Filo di Alda Merini - candidata al Nobel - e risaputamente "folleggiante" dovrei essere, ragionando come Wise, folle o sulla stessa scia). Mi basti solo dire che nel 1990 ad Auschwitz è stata rimossa una didascalia in un importante cartello che a caratteri cubitali scriveva della morte di 4 milioni di persone nel campo, proprio in seguito a dati lavori di tali storici. Rimosso.

Non è nemmeno forse questa la sede per discettare su questi argomenti, siamo pur sempre su un forvm più leggero. Ad ogni modo sono aperto ad ogni discussione (spero pacata e non tesa a rompermi le scatole).

Edited by Il_Dissacratore : March 24, 2009, 6:37 pm

-----------------------
Keep on rotting in the free world.
IP: --
  
  

Bergamo, il saluto fascista del prete lefebvriano
wise
Group: Member
Post Group: Working Member
Posts: 195
Thanked: 46  times
Status:
Le cifre che ho indicato sono impresse nella mia memoria, una rapida ricerca anche su internet le conferma in pieno, e non parlo di wikipedia ma dell\'Enciclopedia Britannica o del museo dell\'olocausto di Washington.

Tra i libri posso consigliare quelli di Martin Gilbert (uno dei massimi storici mondiali e biografo di Churchill) o di Wolfgang Benz.

Quanto a Dachau, cosa smonta la mia teoria ? (mia poi, boh) è vero che non era destinato SOLO agli ebrei, nessun campo di concentramento fu ma destinato SOLO agli ebrei, vi furono rinchiusi in compagnia di oppositori politici, omosessuali, minorati, zingari, ecc. Questo rende forse meno grave il tentativo di distruggere migliaia di persone, che avevano il solo torto di appartenere ad una categoria invisa ai nazisti ? La verità incontrovertibile sono le date di costruzione dei campi di concentramento (Dachau 1933, Breitenau 1933, Flossemburg 1938, Sachsenhausen 1936, Osthofen 1933, Mauthausen 1938, Buchenwald 1937) tutti ben prima della II guerra mondiale e della soluzione finale. Altro dato incontrovertibile sono le migliaia di morti in questi campi. E gli ebrei erano la maggioranza tra i morti.

Quanto invece a Mattogno, non sono certo io che lo accuso di falsità, ma altri storici. Ha avuto anche scontri con Faurisson. Ad ogni modo invito chi ne ha voglia a leggere i suoi deliri per farsi un idea del personaggio. Il fatto che pubblichi per Freda non è certo un dettaglio secondario. Tutti i suoi lavori sono usciti su edizioni direttamente riconducibili all\'area del estrema destra e dei moimenti neonazisti.

Quanto agli autori da te citati, sono il fior fiore degli storici negazionisti. Manca solo la citazione di Irving.

La cosa bella è che quasi nessuno di quelli da te citati è uno storico di professione, ci sono agronomi, ingegneri, filologi e, dulcis in fundo, ex ufficiali delle SS e della Luftwaffe.

Direi che sono ottime credenziali.

Chiudo prendendo atto che tu dici \"Io non posso schierarmi col revisionismo perchè non ho mai letto seriamente questi lavori\". Però non ti fai problemi a sostenere subdolamente tesi revisioniste ed a citare autori revisionisti legati a filo doppio con movimenti filonazisti. Mi chiedo solo cosa cerchi di dimostrare con queste posizioni.
IP: --
  
  

Bergamo, il saluto fascista del prete lefebvriano
Il_Dissacratore
Group: Member
Post Group: Working Member
Posts: 230
Thanked: 31  times
Status:

L'inventore del motto "Korna al cielo e ..." Si, sono io...Oh Yeah!
Sulla Shoa io ho detto tutto quello che dovevo dire. Mi ripeterei. Te continui a parlare di date, io di fatti. Continua a scrivere numeri, tranquillo. Il fatto che Dachau venne costruito nel \\\\\\\'33 non ha alcun significato con la Shoa, Auschwitz venne costruito ben prima dello sterminio, ma prima era un complesso industriale per attività chimiche...tanto per dirne uno che zittisce tutto. Ma te continua pure e scrivere (o a dare) i numeri.

Mattogno è accusato di falsità come lui ed altri accusano di falsità altri ancora...Signori del forvm inchiniamoci al depositario della verità che finalmente è riuscito a dirimere questioni che vanno avanti da anni: Wise. Wise ha perfettamente capito chi dice il falso (sporco nazista) e chi invece è lumeggiato dalla verità (angelicati storici inglesi e divini musei americani). (E col cartello di AUSCHWITZ COME LA METTIAMO? Anche lì, opera di nazisti postumi? Mi è già parso di vedere questo modo di ragionare..a parti invertite però, rinnovo i miei complimenti.)
E come lo ha capito? Dalla copertina del libro soprattutto, dall\\\\\\\'editore. Che ottima lungimiranza, senti vuoi venire con me in facoltà? In dipartimento abbisognamo di uno così intuitivo e meticoloso. A me insegnarono che i libri non si giudicano dalla copertina, è evidente che te hai pregiudizi grossi come una casa. Se il Capitale di Marx o gli scritti di Adam Smith o qualunque altro sociologo-economista ti ispiri fidicia venissero pubblicati dalla Ar...magicamente sarebbero merda (?!) I libri della Ar, ripeto, sono stati pacificamente accettati in sede di tesi, da fior di professori. Ergo accetta. Che la Ar sia poi schierata a destra è evidente. Questo non significa che tutti quelli che ci scrivono lo siano necessariamente (e difatti molti che pubblicano sono di sinistra e difatto Freda è colui che avviato, senza proseliti, un nuovo tipo di maoismo...ma aspetta Mao tsè Tung è di sinitra o destra, no perchè se ne parla ed ispira Freda...forse sarà un nazista) Spesso gente che non trova editori è costretta ad andare dal primo che li pubblica...abbiamo in Italia un caso simile con Marco Travaglio, può sembrare esempio lontano ma in vero è lo stesso meccanismo, il quale nonostante sia di destra einaudiana ed anti-comunista dichiarato, lo fanno scrivere quasi solo su giornali di estrema sinistra, ma non per questo è di estrema sinistra! Ma vedi... questi ragionamenti che vanno al di là della tessera politica, può farli solo chi ha la mente sgombra da pregiudizi, chi è libero. Te non lo sei nemmeno per scherzo. Ragioni, da quanto capisco, come un computer obsoleto da sistema binario: 0,1/0,1: Ar, fascista/Mattogno, merda
Però mi fai molto ridere.

Inoltre Rassinier e Faurisson sono due persone rispettabilissime (parlo degli avviatori del revisionismo, GENTE DI SINISTRA dichiarata, non del mio vicino di casa).... su Rassinier ti invito a non dire nulla se veramente hai rispetto delle vittime del nazismo e su Faurisson...ebè, era docente dell\\\\\\\'università di Lione, tanto per dire quanto nessuno, come tu dici, era uno storico di professione. Gli altri hanno seguito ed approfondito. Comunque basta leggere quei due, io ti ho citato altri per completezza di informazione.

Per quanto riguarda me. Bè ho scritto diverse righe circa il dubbio, il metodo cartesiano (come sei messo a filosofia?), la bontà dello studiare tutto e tutti, ma niente, non ti entra. Ho citato Levi ed anche Dante(!), ma pffuff, si è fatto evanescenza. Non riesci a seguirmi. Hai la mente talmente occlusa che non riesce nemmeno contemplare questo modo operativo che è il giusto metodo d\\\\\\\'indagine, per altro pacificamente insegnato nell\\\\\\\'università. E continui ad insinuare. Ma guarda, sai cosa ti dico? Insinua pure, dì pure che sono un nazista-revisionista-negazionista, tacciami di tutto quello che vuoi (insinua come i nazisti insinuavano a loro volta), tanto tranquillo, quello che io penso di te è ben peggio.

E poi dulcis in fundo...Wolfgang Benz. Colui il quale ha perfettmente stabilito come la Shoa difatto inizi con la conferenza di Wannsee del 20 gennaio 1942 quando venne statuita la sistematizzazione della questione finale. Un autore che dimostra perfettamente quel che dico, ossa il transito dall\\\\\\\'ideologia antisemita (che esiste da sempre ed è connaturata all\\\\\\\'Europa) al delirio del sangue. Esattamente quello che sto dicendo. Grazie per avermelo citato. (Ma te li leggi i libri?)


-----------------------
Keep on rotting in the free world.
IP: --
  
  

Bergamo, il saluto fascista del prete lefebvriano
Il_Dissacratore
Group: Member
Post Group: Working Member
Posts: 230
Thanked: 31  times
Status:

L'inventore del motto "Korna al cielo e ..." Si, sono io...Oh Yeah!
Ah aggiungo anche un'altra cosa che dimostra lapalissianamente la tua mala fede.

Te hai detto che tra gli storici da me citati, vi sono delle Ex-SS (non lo so...sarà) e per questo mentitori a prescindere. Le loro testimonianze sono importanti tanto quanto quelle degli ebrei sopravvissuti. Saremo noi, gente con discernimento e lealtà carissimo Wise, a saper poi vagliare e leggere tra le righe. Saremo noi capaci di capire che la testimonianza di un reduce potrà essere forse un po' iperbolizzata per un GIUSTO, SACROSANTO, UMANO sentimento di ripugnanza e rancore contro i carnefici e che allo stesso modo testimonianze e studi dei carcerieri dovranno essere epurate da tutte quelle faziosità che magari vorrebbero alleggerire le loro colpe.
Entrambe sono testimonianze preziose. Per capire si abbisogna e della vittima e del carnefice...ma mi rendo conto che non tutti riescono ad esser lucidi come Primo Levi, nonostante siano seduti nelle loro confortevoli case. Ma questo è un lavoro di fino. Forse è meglio lasciarlo agli storici. Te continua con i paraocchi.

Sieg Heil mein Kameraten


-----------------------
Keep on rotting in the free world.
IP: --
  
  

Bergamo, il saluto fascista del prete lefebvriano
Il_Dissacratore
Group: Member
Post Group: Working Member
Posts: 230
Thanked: 31  times
Status:

L'inventore del motto "Korna al cielo e ..." Si, sono io...Oh Yeah!
Anche a costo di risultare pedante voglio aggiungere una considerazione di merito.

La storia non è sincronia, non è un punto fermo che coincide con la propria rapresentazione che abbiamo del fatto. Ma è cronologia, tempo che scorre e che induce mutamenti. Mi spiego meglio prendendo ad esempio il sistema binario del cervello di Wise. Questi ha di Dachau la rappresentazione (per dirla con Schopenhauer) di un segno tangibile della Shoa. Dachau è stata edificata nel 1933 (vero) e quindi la Shoa inizia nel '33. Al di là del pensiero da 0,1 non si va.
Ma non capisce Wise, non so se per quoziente intellettivo o che, che dal 1933 al 1942 vi sono ben 9 anni. Giorni e mesi che passano e cambiano le cose. Questo è quello che in filosofia si chiama teleologismo ed è un errore fatale per uno storico. La storia non consiste nello scrivere la data ed il nome, ma nel capire cosa c'è dietro il nome ed oltre la data. Capire che Dachau venne edificata per una cosa e che nel tempo, purtroppo non nella rappresentazione sincronica che ne fa il sistema binario di Wise, è cambiata divenendo altro e così anche per la più simbolica Auschwitz come ho suddetto. Così come scrivevo diverse pagine dietro, si capisca che il Fascismo della marcia fu qualcosa completamente diverso dal Fascismo dopo il 1936. E' durato 22 anni, in 22 anni le cose cambiano completamente, non è che perchè noi abbiamo un'idea precisa dello stesso fascismo allora questo sarà stato così "immobile" per tutta la sua durata. E' banalmente stupido chi pensa così. (Quello del Fascismo è un esempio non voglio riaprire questioni...così scrivevo anche per il Medievo durato ben un millennio).

Si noti difatti che io, al di là delle antipatie che posso suscitare in quanto "politicamente scorretto", tento di fare delle considerazioni di qualità parlando dell'evolversi (o spesso involversi) della storia.
L'evoluzione fascista prima. Ho tentato di spiegare come sviluppo di un'ideologia (deteriore e folle a questo punto sono costretto a ribadirlo ogni volta) anti semita dei tedeschi e non, ho anche parlato di passata della crisi della germania degli anni 20-30, insomma ho tentato di parlare di fatti, di sviluppi nel tempo, per quanto maldestramente una sintesi icastica possa permettere. Ben lungi dal vomitare date e cifre (mi sembra Berlusconi da Vespa) come fa Wise che difatto non dicono un cazzo. Anche perchè, per come vedo le cose io, basta aver ucciso anche solo una decina di ebrei innocenti per motivi "biologici" per parlare di strage ed infamità. Non occorrono grandi, spesso abusati e casuali, numeri. Ma questo a Wise non glielo si dica, facciamogli credere che io sia un nazista che è più divertente.

-----------------------
Keep on rotting in the free world.
IP: --
  
  

Bergamo, il saluto fascista del prete lefebvriano
wise
Group: Member
Post Group: Working Member
Posts: 195
Thanked: 46  times
Status:
Potrei continuare a rispondere punto per punto al minestrone delle tue affermazioni, ma ritengo sia inutile. Chi vuole, da questa discussione può trarre dati a sufficienza per farsi delle ricerche e valutare le le tesi "ufficiali" e quelle "negazioniste" e farsi un idea.

Nella vita c'è chi sta dalla parte dei carnefici e chi sta dalla parte delle vittime.
IP: --
  
  

Bergamo, il saluto fascista del prete lefebvriano
Il_Dissacratore
Group: Member
Post Group: Working Member
Posts: 230
Thanked: 31  times
Status:

L'inventore del motto "Korna al cielo e ..." Si, sono io...Oh Yeah!
Ahahahah questo tuo silenzio è d'oro nonchè massimamente eloquente. Il sistema binario si è spento.

Nei miei discorsi ho citato sia le vittime (tra cui parte della mia famiglia) con Levi che i negazionisti. Ho un'apertura a 360° da essere pensante, non riesci a farmi passare per nazista (non hai che le infamie) e l'ho spiegato bene in tutti i miei interventi...ma tranquillo, ora mi rimetto la livrea nera e torno nella mia camerata.




-----------------------
Keep on rotting in the free world.
IP: --
  
  

Bergamo, il saluto fascista del prete lefebvriano
wise
Group: Member
Post Group: Working Member
Posts: 195
Thanked: 46  times
Status:
Guarda che a me di te importa una sega.

Quello che mi premeva era di impedire che le tue affermazioni fossero percepite come "la verità" da parte di chi ha poca conoscenza di queste cose.

Ora che hai rivelato la miseria delle tue fonti chi vuole può facilmente approfondire l'argomento e farsi un idea.

Ricordati che avere apertura mentale non vuol dire dare credito a qualunque cretinata venga detta dal primo pseudostudioso di turno. Sopratutto se lo pseudostudioso ha un evidente interesse collaterale.
IP: --
  
  

Bergamo, il saluto fascista del prete lefebvriano
Il_Dissacratore
Group: Member
Post Group: Working Member
Posts: 230
Thanked: 31  times
Status:

L'inventore del motto "Korna al cielo e ..." Si, sono io...Oh Yeah!
Si certo...peccato che l'unica tua risposta di fondo quale è stata? Dirmi che sono un nazista!!!!!! Sei riuscito a far peggio anche di johnny blade che mi accusava di essere andato agli ACDC quindi di essere un consumista, quindi di stare zitto al suo cospetto!!!!!!!!!!!
Mi rendo conto che chi non ha argomentazioni dovrà pur scadere in questi tiri ultra-patetici.

Ed il teleologismo?
E i professori di sinistra Rassinier e Faurisson? (Pseudo-studiosi COLLUSI...un comunista linciato dalla Gestapo ed un socialista ordinario a Lione!!! Ahahaha)
E la storia come cronologia di vite e sviluppi?
E il cartello di Auschwitz?
E il metodo cartesiano del "giusto dubbio"?
E gli insegnamenti altissimi di Primo Levi? (forse forse...sotto sotto...anche lui un po' nazista COLLUSO lo era per la sindrome di Stoccolma...ahaha...una delle mie misere fonti!! Ahaha)
E Benz che avvalla la mia tesi? (che magnifico fantozziano assist che mi hai servito! Un'altra delle mie misere fonti...ahaha)
E la conferenza del 1942?
Ed Eichmann?
Ed il maoismo di Freda? (qua il sistema binario sarà andato in cortocircuito!)
(Posso dirlo...e mio nonno Cavaliere, medagliato, grande invalido, reduce dai lager? Anche qui il sistema binario sarà esploso...ma come...uno storico pro-nazista nipote di una vittima del nazismo stesso? Ahahaha)

Ed in ultimo...la mia laurea con lode in Storia Contemporanea cui capo del dipartimento è il professor Antonio Gibelli (noto ex-comunista per altro), certificato garantito delle mie misere fonti!!! Ahahaha

Si si si, meglio evitare e dire che sono nazista, è più sbrigativo.

Finiamola qua, è meglio per te...o se preferisci posso scriverti un'ode che celebri San Wise, il depositario della verità ultima.


-----------------------
Keep on rotting in the free world.
IP: --
  
  

Bergamo, il saluto fascista del prete lefebvriano
wise
Group: Member
Post Group: Working Member
Posts: 195
Thanked: 46  times
Status:
Quote From : wise March 25, 2009, 11:33 am
Guarda che a me di te importa una sega.

Quello che mi premeva era di impedire che le tue affermazioni fossero percepite come "la verità" da parte di chi ha poca conoscenza di queste cose.

Ora che hai rivelato la miseria delle tue fonti chi vuole può facilmente approfondire l'argomento e farsi un idea.

Ricordati che avere apertura mentale non vuol dire dare credito a qualunque cretinata venga detta dal primo pseudostudioso di turno. Sopratutto se lo pseudostudioso ha un evidente interesse collaterale.


Mi autoquoto per evitare di riscrivere le stesse cose.

Chi vorrà potra approfondire autonomamente, anche sul presunto maoismo del nazista Freda.
IP: --
  
  

Bergamo, il saluto fascista del prete lefebvriano
Il_Dissacratore
Group: Member
Post Group: Working Member
Posts: 230
Thanked: 31  times
Status:

L'inventore del motto "Korna al cielo e ..." Si, sono io...Oh Yeah!
Sei anche noioso per altro oltre che incapace di rispondere compiutamente alla montagna di questioni decisamente più grandi di te.

Senti facciamo così mio buon e santo amico, se sei d'accordo...io torno a fare quel che devo occupandomi di convegni e di libri, ma te invece rimani pure... se vuoi puoi restare e proseguire...

-----------------------
Keep on rotting in the free world.
IP: --
  
  


Threaded Mode | Tell a friend | Print  

4


Jump To :


Users viewing this topic
1 guests, 0 users.


All times are GMT. The time now is May 26, 2022, 3:00 am.

Powered By AEF 1.0.6 © 2008 Electron Inc.Queries: 12  |  Page Created In:0.078

Quel gruppo di persone già noto col nome di Rockfm

MKPortal ©2003-2008 mkportal.it