[ Ott 06, 14:22 ] 104.5: youtube.com/watch?v=dJWnnDE4Fmg
[ Set 30, 16:53 ] beppe: Yuhuu!!!
Welcome Guest. Please Login or Register  

You are here: Index > Tutti i Forum della RockFaMily > Il Lungo Addio > Topic : Ieri sera.....su Radio Rock
6


Threaded Mode | Tell a friend | Print  

Ieri sera.....su Radio Rock
ticso
Group: Member
Post Group: Working Newbie
Posts: 77
Thanked: 51  times
Status:
Quote From : LowResolution June 1, 2008, 1:36 pm
L'abbonamento sarebbe una specie di azionariato popolare come quello che tiene in vita radio pop. La radio sarebbe sempre in chiaro.

Comunque il problema numero zero sono le frequenze. Sono davvero costosissime (a causa di una normativa italiana come sempre assurda, dove l'etere, una cosa pubblica, è stato privatizzato a vantaggio di pochi).
Dunque i soldi non servirebbero solo pagare impianti e persone, ma prima di tutto l'affitto (l'acquisto è proibitivo) di alcune frequenze libere.

Le cose sono molto diverse per le radio digitali via satellite, via digitale terrestre e via web. Lo spazio c'è e non costa troppo, ma o ci vuole una radio digitale, o un decoder o un computer.

Una radio via web si fa in due giorni con un investimento ancora accettabilie. Sto parlando di una radio che trasmette almeno a 96kbit, che in Italia ancora non esistono (mediamente le radio web italiane sono pessime - i dj sembrano Darth Vader). Poi si potrebbe proporre un abbonamento "Premium" a 128kbit per uno streming ata qualità come fanno molte radio USA.


Concordo con te. Anche io stavo ragionando di una sorta di interregno in cui aiutare i dj a tornare visibili (anzi audibili) almeno in streaming (a fare concorrenza a rockfm, ahahaha) che le competenze tecniche per farlo ci sono (sono sicuro di non essere l'unico in famiglya a sapere come fare una web radio, o no?).

I costi sono *irrisori*. Il problema e' che per i dj non puo' essere un impegno a tempo pieno. Per cui potremmo proporre una radio che ha una fascia di, per esempio, quattro ore al giorno di programmazione con voci, e per le altre venti ore manda musica. 4 ore al giorno le possono riempire a rotazione, dedicando un impegno minimo di mezza giornata alla settimana a testa, quindi un impegno sostenibile. Anche la costruzione dello studio costa pochi mille euro, che la qualita' dello stream non giustifica super attrezzature.

Magari i nostri amati dj ci stanno, che dite dj? O magari avete gia' idee piu' ambiziose e ci state preparando una sorpresa delle vostre?
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
ticso
Group: Member
Post Group: Working Newbie
Posts: 77
Thanked: 51  times
Status:
Quote From : LowResolution June 2, 2008, 12:05 pm
Beh, caro Tino il tuo post mi sembra fin troppo pessimista. Personalmente non credo nel complotto contro le voci libere e indipendenti. Come hai scritto il problema è tutto economico e basta. Conti freddi fatti a tavolino. Quindi mettiamoci a tavolino anche noi, magari con una birra, e facciamo i nostri conti. ;-)


Posso contraddirti? Dai dati audiradio passati, a me sembra che invece l'editore non fosse interessato al genere e alla personalita' di rockfm. Diversamente, una radio con i numeri che conosciamo su solo quattro regioni (!!!) avrebbe potuto tranquillamente triplicarli se portata anche in altre zone d'italia. Invece il gioco a non rischiare, puntando su cavalli garantiti come Gerry Biscotti, e' assolutamente il tipico italian style di fare le cose.

Quote From : LowResolution June 2, 2008, 12:05 pm
Certamente fa arrabbiare il fatto che se Monradio sembra interessata solo alla frequenza (che vale milioni di euro), perché non ha lasciato che il gruppo si portasse via anche il nome e provasse a farsi la sua strada?
Il modo in cui stanno tentando di trasformare Rock FM in una webradio, senza alcuna comunicazione e rispetto verso gli ascoltatori della radio è veramente incredibile e un bruttissimo segnale.


Sempre una questione di italian style. Un editore che pensa che Scotti e Panicucci bastino a creare ascolto perche' sono faccioni nazionali e arcinoti (e ahinoi e' cosi') e' un editore che pensa di potere sostituire qualcosa di complesso, originale e profondo come ERA rockfm, con il piattume di una webradio di sola musica o quello che sara'.

Quote From : LowResolution June 2, 2008, 12:05 pm
D'altra parte dal tuo messaggio sembra uscire anche un forte scoramento del gruppo dei DJ. La cosa è comprensibile e normale, visto quello che è successo e come è successo. Ma questa è la cosa che mi preoccupa di più di tutta la storia. Possiamo attivarci, possiamo offrire soldi, appoggio, conoscenze tecniche e lavoro. In questo post se ne è parlato e qualche idea e voglia concreta ci sarebbe.
Ma senza di loro non si fa nulla. Per cui anche io credo sia fondamentale sentire la loro voce e le loro opinioni in merito.


Sicuramente stringerci attorno a loro e far sentire quanto fosse tutto questo importante non puo' che far loro del bene. Quando lo riterranno, diranno la loro. Lasciamoli respirare :)

Quote From : LowResolution June 2, 2008, 12:05 pm
In inlgese c'è un bellissimo detto: "Where there's a will, there's a way".


E allora! Cosi' si dice! Qui non ti contraddico piu' e ti sottoscrivo in toto :)
IP: --
  
  
The Following 1 Users Say Thank You to ticso For This Useful Post:
jawbreaker (June 3, 2008, 12:15 pm)

Ieri sera.....su Radio Rock
gene
Group: Member
Post Group: Working Member
Posts: 113
Thanked: 26  times
Status:
Ricordo che uno dei DJ, forse Edo, disse che la radio non chiude perchè va male, quindi tralasciamo per un attimo gli aspetti economici e diamo per scontato che la gestione raggiungeva almeno il pareggio.
Dai dati audiradio, pare di capire che vivono anche radio MOLTO più piccole in termini di udienza.

Quello che io non capisco è come possa andare disperso il valore del principale asset, ovvero l'organizzazione dei programmi e soprattutto il bacino di utenti.

Qui si parte da una situazione di dj e programmi esistenti, consolidati e apprezzati, e da un bacino di utenti già più che ampio per una radio locale, oltre che molto affezionati (vedi dati settimanali).
Mica facile raggiungere questi risultati per una qualsiasi altra radio che oggi decidesse di trasmettere rock.
(Lasciamo perdere VomitRadio che evidentemente dispone di enormi capitali, è stata preceduta da una grande campagna pubblicitaria che colpì anche me, ed ha raggiunto tutta italia con uno pseudo-rock che sono certo sia ascoltato da molti in mancanza d'altro).
In qualsiasi settore, quando un'attività o un ramo d'azienda vengono acquistati, si valutano soprattutto i due aspetti della produzione e della clientela, la logistica si può organizzare.

Vorrei tanto sapere se Garavelli & C. sono andati a proporre a qualcuno di quei network dotato di frequenze in più di inglobare in blocco dj, programmi e ascoltatori per fare la nuova Rock FM.
Se è possibile guadagnare investendo in radio, mi sarebbe sembrato un ottimo punto di partenza per una nuova attività in grado di rimettere velocemente VomitRadio al posto che si merita con il suo pop-simil rock.
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
Arturo_Bandini
Group: Member
Post Group: Newbie
Posts: 15
Thanked: 4  times
Status:
Quote From : genuardo June 2, 2008, 5:18 pm
Ricordo che uno dei DJ, forse Edo, disse che la radio non chiude perchè va male, quindi tralasciamo per un attimo gli aspetti economici e diamo per scontato che la gestione raggiungeva almeno il pareggio.
Dai dati audiradio, pare di capire che vivono anche radio MOLTO più piccole in termini di udienza.

Quello che io non capisco è come possa andare disperso il valore del principale asset, ovvero l'organizzazione dei programmi e soprattutto il bacino di utenti.

Qui si parte da una situazione di dj e programmi esistenti, consolidati e apprezzati, e da un bacino di utenti già più che ampio per una radio locale, oltre che molto affezionati (vedi dati settimanali).
Mica facile raggiungere questi risultati per una qualsiasi altra radio che oggi decidesse di trasmettere rock.
(Lasciamo perdere VomitRadio che evidentemente dispone di enormi capitali, è stata preceduta da una grande campagna pubblicitaria che colpì anche me, ed ha raggiunto tutta italia con uno pseudo-rock che sono certo sia ascoltato da molti in mancanza d'altro).
In qualsiasi settore, quando un'attività o un ramo d'azienda vengono acquistati, si valutano soprattutto i due aspetti della produzione e della clientela, la logistica si può organizzare.

Vorrei tanto sapere se Garavelli & C. sono andati a proporre a qualcuno di quei network dotato di frequenze in più di inglobare in blocco dj, programmi e ascoltatori per fare la nuova Rock FM.
Se è possibile guadagnare investendo in radio, mi sarebbe sembrato un ottimo punto di partenza per una nuova attività in grado di rimettere velocemente VomitRadio al posto che si merita con il suo pop-simil rock.


Infatti la radio non è stata chiusa perchè andava male ma perchè qualcuno ha stabilito che quelle frequenze destinate ad altri usi piu' pop-simil rock(come dici tu...)avrebbe fruttato incassi e guadagni migliori.Soprattutto in termini di sponsorizzazioni pubblicitarie che vedono strategicamente più produttiva ed interessante 101 che Rock-fm.Su questo non ci piove!!

Come fai a parlare di radio locale se un emittente si sente(male ok!!)in Lombardia,Piemonte,Liguria,Veneto,Parte della Romagna e Toscana?

Fammi capire: se a te chiudono il ristorante "pizze e fichi" perchè hai lo sfratto,che fai.... vai dal ristorante "tarallucci e vino" dall'altra parte della strada e gli chiedi di inglobare tutto il personale ed il marchio per fare il "pizza e tarallucci"?
Ragazzi queste sono semplici regole di mercato......

Edited by Arturo_Bandini : June 2, 2008, 6:00 pm
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
elehisie
Group: Member
Post Group: Newbie
Posts: 45
Thanked: 4  times
Status:
Quote From : garbo June 1, 2008, 11:53 pm
Premessa; gran bel 3d,in concorso per il 3d dell'anno.

stavo facendo una considerazione; sarebbe interessante avere i dati d'ascolto regionali di Virgin.
Vedere quanto becca nelle regioni dove Rockfm non c'era(specie al sud)e quanto in LOmbardia , Toscana e Liguria.
Con un progetto serio tipo network (quindi con pubblicita',promozione e quant'altro)ed una programmazione che avesse ricalcato quella in onda fino a 2 gg fa(con qualche piccolo aggiustamento)secondo me si sarebbe andati sul mmilione e mezzo in Italia,minimo.


Su MIlano;non mi dispiacerebbe avere una ROCKFAMILY FM Sugli 88.8 che mi pare libera.....
cmq per la mia piccola esperienza personale lunga 14anni il fardello piu' grande di Rock fm nel milanese e' stata la frequenza perche' si sentiva male e a 10km dal centro malissimo.
a nord si sente /va fino a Bovisio M.,a ovest in tangenzia e' durissima sentirla , a est anke li male ad esempio a Monza ero costretto a fermarmi al semaforo in punti strategici.
In queste condizioni e senza promozione e pubblicita' non mi sembrano pochi 170mila...


dire che si sentiva male a milano è un eufemismo... a casa mia si sentiva solo sulla mensola della cucina con la radio senza antenna(eh sì).
Io sari comunque pronta a metterci del mio...


-----------------------
back off your rules, back off your jive, cause I'm sick of not living to stay alive...
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
bluelake
Group: Member
Post Group: Working Newbie
Posts: 72
Thanked: 19  times
Status:

Provenienza: Monsummano Terme, Granducato di Toscana ma con il cuore in Romagna (Faenza)
Quote From : Arturo_Bandini June 1, 2008, 10:50 am
Ieri sera sui 106.600 di Radio Rock,storica emittente romana,si è discusso sulla chiusura di Rock-FM.C'è subito da precisare che è stata una discussione dalla parte opposta a quella degli ascoltatori quindi in chiave editoriale, senza contraddittorio, di conseguenza molti interrogativi sono rimasti in sospeso,ma è altrettato vero che sono emersi aspetti importanti ed interessanti spunti di discussione.Non vi nascondo che ho compreso più "retroscena ieri sera di quanti ne abbia potuti capire in qesti ultimi due,intensissimi, mesi ascoltando Rock-FM e frequetando,non molto attivamente per la verità,la family.
In estrema sintesi gli argomenti ed i dubbi che sono emersi,e a cui mi piacerebbe che qualche addetto ai lavori presente in family rispondesse,sono state questi:
_Il motivo della chiusura della radio è da individuare nel motivo stesso per cui ci(mi) piace tanto:troppo estrema,troppo di nicchia,totale assenza di amalgama tra i conduttori e l'editore e viceversa,poca partecipazione e coinvolgimento degli ascoltatori,conduttori preparatissimi ma che si relegavano ad isole felici.In sostanza mettendo solo ed esclusivamente musica e trascurando il rapporto con gli ascoltatori crei una radio bellissima per gli appassionati ma,di fatto,escludi tutto il resto.
Parte proprio da questo aspetto la dinamica che ha portato alla chiusura della radio:col tempo si è creato uno zoccolo duro di fedelissimi ma quello è rimasto.Mondadori,che è un grande gruppo e che deve rendere conto agli azionisti,non poteva tenere accesi 15 impianti per avere 150.000 ascoltatori in una zona ampissima.Sotto l'aspetto commerciale un fallimento(e nel marketing equivale ad una bestemmia) e da qui l'ipotesi di web-radio con costi enormemente ridotti a cui il suddetto zoccolo duro poteva comunque accedere.
Perchè l'editore,decisa la chiusura, ha concesso ulteriori due mesi di trasmissioni?Non pensate sia stata una sorta di banco prova per vedere se i d-j's riuscivano a cambiare linea editoriale e tirare su gli ascolti?Forse questo muro contro muro non è servito a nessuno.

Dalla discussione è emerso anche che a Milano c'è una frequenza libera e pulita che costa 15.000 euro al mese.Perchè non si è puntato(e scommesso) su una nuova radio? Mancanza di mentalità imprenditoriale? La cifra non sembra impossibile per 10 persone e magari organizzando serate ci si rientrava alla grande e,comunque,una volta percepiti gli stipendi basta andare in pareggio.A proposito......perchè le serate venivano fatte a Firenze e non a Milano?

Vi saluto....buona domenica.




un po' mi meraviglia leggere che proprio su RadioRock siano andate in onda considerazioni simili... interessante sarebbe conoscere i nomi di chi le ha espresse, le volte in cui ho parlato proprio con i vertici di RR le considerazioni erano ben diverse.

Il primo errore di Monradio fu accantonare l'idea emersa negli ultimi giorni della gestione Borra di trasformare RockFM in RockFMEurope, usando la concessione nazionale di VOA in carico al gruppo 101 (la concessione attuale di RockFm era di semplice emittente multiregionale, come lo sono ad esempio Subasio e Radio Bruno), e da qui secondo me è venuto fuori tutto il resto. Virgin Radio ha ottenuto in pochi mesi due milioni di ascoltatori trasmettendo musica rock su scala nazionale, e non penso di sbagliare dicendo che se la stessa cosa l'avesse fatta Monradio due anni fa adesso quei due milioni sarebbero "in capo"a RockFM. Con sole 5 frequenze e un bacino di ascolto limitato a 3 città (Milano e nemmeno tutta, Genova e Firenze), una striscia di Romagna e metà Toscana, spesso autointerferite, era impossibile puntare a numeri di ascolto maggiori.

Diciamo le cose chiare e in sintesi: RockFM non ha mai fatto parte dei progetti radiofonici del gruppo Mondadori, se per scarsa lungimiranza o se per scelta reale non ci è dato saperlo, e quindi il gruppo Mondadori ha deciso di chiuderla. Radio Rock di Roma ha un proprietario che ha sempre creduto in quella radio e l'ha fatta crescere, RockFM aveva un proprietario che non ci ha mai creduto e quindi l'ha chiusa.


-----------------------
Ti amo Diego, grazie di essere così unico e speciale - Il Blueblog
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
stealthisnick
Group: Member
Post Group: Working Member
Posts: 169
Thanked: 76  times
Status:

Life's but a walking shadow
Quote From : Arturo_Bandini June 1, 2008, 6:46 pm
Le radio passano quello che la gente vuole sentire.Punto.



They say jump, you say how high



-----------------------
STEAL THIS BLOG

Board Image
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
bluelake
Group: Member
Post Group: Working Newbie
Posts: 72
Thanked: 19  times
Status:

Provenienza: Monsummano Terme, Granducato di Toscana ma con il cuore in Romagna (Faenza)
Quote From : Arturo_Bandini June 2, 2008, 4:34 pm
Quando Monradio
ha rilevato le frequenze(a prezzo stracciato suppongo) aveva gia i suoi
scopi ben prefissati:anche puntando su un network di rock.fm non
avrebbe mai raggiunto gli ascolti(e relativi £)nel caso che le stesse
frequenze fossero servite per potenziare 101.

dati che si sono rivelati due anni dopo quantomai errati: come dimostra l'ultima Audiradio, Virgin Radio (che trasmette musica rock) fa gli stessi ascolti di R101


-----------------------
Ti amo Diego, grazie di essere così unico e speciale - Il Blueblog
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
gene
Group: Member
Post Group: Working Member
Posts: 113
Thanked: 26  times
Status:
Quote From : Arturo_Bandini June 2, 2008, 5:38 pm
Fammi capire: se a te chiudono il ristorante \"pizze e fichi\" perchè hai lo sfratto,che fai.... vai dal ristorante \"tarallucci e vino\" dall\'altra parte della strada e gli chiedi di inglobare tutto il personale ed il marchio per fare il \"pizza e tarallucci\"?
Ragazzi queste sono semplici regole di mercato......


In linea di principio se io ho un prodotto e una clientela, ovvero un mio mercato che funziona, e mi tolgono il mezzo di produzione, cerco continuare la produzione in altro modo.

Le frequenze radio sono giù tutte assegnate e costano troppo. Ma qualcuno ha parlato di frequenze ridondanti per certi network.

Io non ne so niente di radio. Ma in termini di mercato, non potrebbe essere stato un caso in cui si trova chi è disposto a darti i mezzi di produzione per irrompere in un NUOVO mercato? Forse si, semplicemente nessuno era interessato. Quindi la mia era una riflessione a voce alta.

In fondo VR ha fatto una nuova radio (simil)rock partendo da zero, e sono tuttora convinto che abbia ascoltatori casuali e non fidelizzati, non avendo programmi.

Non discuto tuttavia di gusti musicali. Se c\'e\' chi ascolta UNZ-UNZ, a maggior ragione può esserci anche chi ascolta l\'unica canzone che Vomit passa a ciclo continuo.
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
bluelake
Group: Member
Post Group: Working Newbie
Posts: 72
Thanked: 19  times
Status:

Provenienza: Monsummano Terme, Granducato di Toscana ma con il cuore in Romagna (Faenza)
Quote From : genuardo June 2, 2008, 7:16 pm

In
fondo VR ha fatto una nuova radio (simil)rock partendo da zero

non proprio, per far nascere Virgin Radio hanno chiuso Play Radio, che a sua volta era nata nell'estate 2005 dalle ceneri di Radio Italia Network. La rete di frequenze e la copertura nazionale c'erano già.


-----------------------
Ti amo Diego, grazie di essere così unico e speciale - Il Blueblog
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
Il_Sacerdote
Group: Member
Post Group: Working Newbie
Posts: 60
Thanked: 10  times
Status:
Quote From : LowResolution June 2, 2008, 1:17 pm
Quote From : Teardrop June 2, 2008, 12:21 pm
p.s. non riesco a visualizzare la pagina con i dati di audiradio: li hanno levati?

http://www.aeranti.it/altrepag/Datiasco/2008_AUDIRADIO/audiradio2008_01.htm

Direi che la notiza di Marco a Radio Lombardia, se confermata, in parte chiuderebbe un po' di discorsi fatti qui e spiega un po' di cose. Una ciurma senza capitano, per quanto ottima e motivata, non va molto lontano.
Francamente al momento faccio un po' di fatica a vedermi il Gara che gira H&H su quella radio (rispettabilissima, ovviamente). Btw, secondo i dati di cui sopra, fa anche meno ascolti di Rock FM.


quoto in toto.
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
bluelake
Group: Member
Post Group: Working Newbie
Posts: 72
Thanked: 19  times
Status:

Provenienza: Monsummano Terme, Granducato di Toscana ma con il cuore in Romagna (Faenza)
Quote From : Antares981 June 1, 2008, 6:03 pm
Ragazzi... perdonatemi se sto per scrivere delle cavolate.. ma in ambito radiofonico non è che me ne intenda più di tanto...
ma provare con l'AM?
Non credo che li le frequenze costino come l'FM e con la stessa frequenza si raggiungerebbero più persone... potrebbe esser un punto di inizio...

però in questo preciso momento il mio ragazzo mi sta dicendo che stanno smantellando un po' tutti i ripetitori AM visto che ormai non se la caga più nessuno...
ok... come non detto

non se la caga più nessuno non è proprio esatto, quando la Rai ha spento le AM di Radio2 ha calato un bel po' gli ascolti (recuperati poi comprando frequenze in FM da altri soggetti, tipo i padani 88.5 che erano di Radio Maria).
Indubbiamente non hanno la qualità dell'FM, le onde medie sono monofoniche e risentono dei disturbi radioelettrici; ma hanno il pregio che con una sola antenna copri mezza Italia e di sera (grazie alla riflessione ionosferica) anche mezza Europa. In Inghilterra e Spagna le OM sono ancora usatissime, in Francia idem insieme alle onde lunghe. Le frequenze AM sono assegnate dall' UIT (Unione Internazionale Telecomunicazioni), quindi non è facilissimo averne una. Da poco ha chiuso la TSI sui 558 kHz, che come frequenza è anche piuttosto pulita, ma temo sarebbe molto arduo e costoso ottenerla...


-----------------------
Ti amo Diego, grazie di essere così unico e speciale - Il Blueblog
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
LowResolution
Group: Member
Post Group: Working Newbie
Posts: 61
Thanked: 36  times
Status:

Ascoltatore numero zero
Segnalo l'elenco delle frequenze FM su Milano. Come si può vedere bene è tutto saturo.
http://guide.dada.net/radio/interventi/2007/09/307081.shtml

Lombardia - Milano in FM
Lista a cura di Andrea Lombardo
Ultimo aggiornamento: 13 settembre 2007

87.600 Virgin Radio
87.900 Radio Radicale
88.100 Rai GR Parlamento
88.300 Rai GR Parlamento
88.500 Rai Radio 2
88.700 Radio Millennium Milano
89.000 Radio Maria
89.300 Rai Radio 1
89.500 Radio Margherita
89.800 Radio Super Hit
90.000 Radio Capital
90.300 m2o
90.600 Rai Radio 1
90.800 Viva FM
91.000 m2o
91.200 RTL 102.5 (zona Bisceglie)
91.400 RTL 102.5
91.700 Radio Capital
91.950 Radio Meneghina
92.200 LatteMiele
92.400 Radio Cuore
92.600 Radio Cuore
92.800 Fantastica
93.100 Radio Capital
93.400 Radio Studio Più
93.700 Rai Radio 2
94.000 Radio Classica
94.200 Rai Radio 1
94.400 RDS
94.600 Radio Hinterland (sud)
94.800 Circuito Marconi
95.000 Radio Capri
95.100 Radio Planet FM (zona P.le Maciachini)
95.300 Radio Mater
95.500 RDS
95.700 Radio Cuore
95.900 Radio Cuore 2
96.100 Radio Disc Jockey Classic (nord)
96.200 RMC 2
96.400 Kristall Radio (sud-ovest)
96.500 Discoradio
96.800 Radio Radicale
97.100 Gamma Radio
97.400 Rai Radio 2
97.600 Radio Kiss Kiss
97.800 Radio Kiss Kiss
98.000 Radio Onda d\'Urto
98.000 Radio Kiss Kiss
98.200 Energy 98e2
98.400 Radio Italia Solo Musica Italiana
98.700 Radio 105 Classics
98.900 Radio 105
99.100 Radio 105
99.400 Rai Radio 3
99.700 Radio Deejay
99.900 Rai Radio 3
100.000 Radio Disc Jockey Classic (off)
100.300 Radio Lombardia
100.700 Radio Rock FM
101.000 R 101
101.200 R 101
101.500 Radio Cuore 2
101.700 Radio Città Bollate (nord)
101.900 Radio Reporter
102.200 Rai FD5 Auditorium
102.500 RTL 102.5
102.800 Radio Zeta
103.000 Rai Radio 1
103.200 Rai Isoradio
103.500 Radio Padania Libera
103.700 Radio Reporter
104.000 Radio Number One
104.200 Radio Number One
104.500 Virgin Radio
104.800 Radio 24 - Il Sole 24 Ore
105.100 Lifegate Radio
105.300 RMC 1
105.500 RMC 1
105.700 Radio Maria
105.900 R 101
106.100 Radio Mondo
106.300 Radio Italia Anni \'60
106.500 Radio Italia Solo Musica Italiana
106.700 Radio Italia Solo Musica Italiana
107.000 Radio Deejay
107.300 RDS
107.600 Radio Popolare
107.900 Radio Maria

Edited by LowResolution : June 2, 2008, 10:15 pm

-----------------------
we are the all-dancing all-singin crap of the world
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
JackBurton
Group: Member
Post Group: Newbie
Posts: 35
Thanked: 19  times
Status:

è bello che dove finiscono le mie dita debba in qualche modo cominciare una chitarra
Mondo boia che affollamento.....
una domanda da profano: nell'eventualità il costo da cosa sarebbe determinato? dal proprietario della frequenza, immagino
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
bluelake
Group: Member
Post Group: Working Newbie
Posts: 72
Thanked: 19  times
Status:

Provenienza: Monsummano Terme, Granducato di Toscana ma con il cuore in Romagna (Faenza)
Quote From : JackBurton June 2, 2008, 10:32 pm
Mondo boia che affollamento.....
una domanda da profano: nell'eventualità il costo da cosa sarebbe determinato? dal proprietario della frequenza, immagino

esatto, e il costo di una frequenza su Milano è davvero enorme, con il rischio che altre radio da postazioni diverse ti ci entrino sopra rendendola inascoltabile (è il motivo per cui i grandi network di frequenze ne hanno 3-4)...


-----------------------
Ti amo Diego, grazie di essere così unico e speciale - Il Blueblog
IP: --
  
  


Threaded Mode | Tell a friend | Print  

6


Jump To :


Users viewing this topic
1 guests, 0 users.


All times are GMT. The time now is December 11, 2019, 6:07 pm.

Powered By AEF 1.0.6 © 2008 Electron Inc.Queries: 12  |  Page Created In:0.420

Quel gruppo di persone già noto col nome di Rockfm

MKPortal ©2003-2008 mkportal.it