[ Ott 06, 14:22 ] 104.5: youtube.com/watch?v=dJWnnDE4Fmg
[ Set 30, 16:53 ] beppe: Yuhuu!!!
Welcome Guest. Please Login or Register  

You are here: Index > Tutti i Forum della RockFaMily > Il Lungo Addio > Topic : Ieri sera.....su Radio Rock
3


Threaded Mode | Tell a friend | Print  

Ieri sera.....su Radio Rock
ManOnTheMoon
Group: Member
Post Group: Working Member
Posts: 242
Thanked: 93  times
Status:
Killer-cpu, credo che noi si intendesse cmq, nel caso in cui si potesse e si volesse, fare una cosa libera per tutti. Con qualcuno, chi può o vuole permetterselo, che partecipa sia come denaro che come impegno personale, ognuno a suo modo.
Una radio criptata, chiusa, è proprio quanto Rock FM non è mai stata.


-----------------------
Ogni punto di arrivo è un nuovo punto di partenza

KEEP ON ROCKING IN THE FREE WORLD!

Le domande sono più interessanti delle risposte
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
JackBurton
Group: Member
Post Group: Newbie
Posts: 35
Thanked: 19  times
Status:

è bello che dove finiscono le mie dita debba in qualche modo cominciare una chitarra
Anche io intendevo un abbonamento nel senso inteso da ManOnTheMoon: non mi interessa se molti che poi fruiranno della radio non versano nulla.
Posso tranquillamente non pagare il canone RAI (e chi la guarda, a parte per le partite dell'Italia?) per dedicarmi a rock FM.
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
LowResolution
Group: Member
Post Group: Working Newbie
Posts: 61
Thanked: 36  times
Status:

Ascoltatore numero zero
L'abbonamento sarebbe una specie di azionariato popolare come quello che tiene in vita radio pop. La radio sarebbe sempre in chiaro.

Comunque il problema numero zero sono le frequenze. Sono davvero costosissime (a causa di una normativa italiana come sempre assurda, dove l'etere, una cosa pubblica, è stato privatizzato a vantaggio di pochi).
Dunque i soldi non servirebbero solo pagare impianti e persone, ma prima di tutto l'affitto (l'acquisto è proibitivo) di alcune frequenze libere.

Le cose sono molto diverse per le radio digitali via satellite, via digitale terrestre e via web. Lo spazio c'è e non costa troppo, ma o ci vuole una radio digitale, o un decoder o un computer.

Una radio via web si fa in due giorni con un investimento ancora accettabilie. Sto parlando di una radio che trasmette almeno a 96kbit, che in Italia ancora non esistono (mediamente le radio web italiane sono pessime - i dj sembrano Darth Vader). Poi si potrebbe proporre un abbonamento "Premium" a 128kbit per uno streming ata qualità come fanno molte radio USA.


-----------------------
we are the all-dancing all-singin crap of the world
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
Redbeast
Group: Member
Post Group: Newbie
Posts: 13
Thanked: 5  times
Status:

Die with your boots on...
Mi aggiungo! Dove devo mandare i soldi?


Ah dimenticavo...avete mai sentito Radio Rock??
Io sono di Firenze e per fortuna ho potuto in questi anni sentire RockFm ma e' capitato di andare a Roma e l'ho sentita....vi dico una cosa: Virgin"stocazzo"Radio e' meglio!!!
Una merda.


-----------------------
Understand procedure

Understand war

Understand rules, regulations

I don't understand sorry...

C.Manson/Paradise Lost-Forever Failure


IP: --
  
  
The Following 1 Users Say Thank You to Redbeast For This Useful Post:
Etta (June 2, 2008, 4:52 pm)

Ieri sera.....su Radio Rock
alberag
Group: Member
Post Group: Newbie
Posts: 15
Thanked: 1  times
Status:
Quote From : LowResolution June 1, 2008, 11:56 am
Se vogliamo passare a cose più concrete faccio io il primo passo.

Io pagherei senza problemi un abbonamento annuale di 50 euro per avere ancora Rock FM in onda (forse anche di più, ma sono fatti miei).

Bene: 20.000 abbonati che versano 50 Euro l'anno fanno 1.000.000 Euro / anno.
Bastano per comprare le frequenze, qualunque frequenza libera, su Lombardia, Emilia, Toscana, Piemonte e far funzionare la Radio (si, perché Milano da sola non basta)?

Avanti ragazzi, parliamo di fatti. Se mi fate i numeri veri facciamo i conti (Giulio anche in pvt, va benissimo).

Chi pagherebbe questo abbonamento?
Ci sono altre idee in forno?




Credo che 10/20 euro a testa siano più che sufficienti a coprire quelle spese: anche perchè credo che non sarebbero "solo" 20.000 persone a versarle....vogliamo sperare che almeno metà di questi 170.000 ascoltatori stimati sottoscriverebbero? Diciamo almeno 80.000 persone.....e parliamo di 20 l'anno, ovvero 2-3 birre, qualche pacchetto di sigarette in meno...

-----------------------
Prima o poi ci vendicheremo!!!
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
Il_Sacerdote
Group: Member
Post Group: Working Newbie
Posts: 60
Thanked: 10  times
Status:
mi permetto di dire la mia...

per prima cosa e' necessario capire SE ci sono le frequenze libere o meno...che da come l'ho capita io non ce n'e' di disponibili.
.

....poi partire dalla fine e cioe' capire qual'e' la somma finale di cui si ha bisogno.

MAI chiedere agli ascoltatori sovvenzioni GRATUITE perche' piu' prima che poi si stuferebbero di dare soldi sapendo che altri raggiungono il loro stesso obbietttivo(l'ascolto di rockfm) gratis.....

l'unica possibilita' e' :

-creare un srl
-versare in cassa tutti i proventi degli ascoltatori (che devono essere liberi.)
-NON utilizzare la liquidita' ...ma metterla a garanzia del prestito che verra' chiesto alla banca la quale difficilmente potra' negarlo viste le garanzie.
-Utilizzare la liquidita' su strumenti finanziari a basso rischio (vedi obbl. tripla A o governative)da cui percepire almeno un 4% di interesse che deve coprire almeno gli stipendi dei dj.

-e' necessario un PIANO INDISTRIALE a tutti gli effetti
-e' necessario che oltre al piano industriale venga introdotto un sistema di marketing per lo sviluppo dell'azienda.


dimenticatevi una radio senza pubblicita' (che e' vita per le aziende)
dimenticatevi una radio senza notizie


e tante altre cose ........ma e necessario fare sul serio....le chiacchere stanno a 0

Io sono pronto a discutere con un numero limitato di interessati (non piu' di 8-10) per l'apertura di questa srl.
Direi che si potrebbe iniziare con 20.000 euro a testa con un obbiettivodi ritorno del capitale in termini di tempo di 3/5 anni.

ditemi che ne pensate.
Ciao
Daniele

IP: --
  
  
The Following 5 Users Say Thank You to Il_Sacerdote For This Useful Post:
ARTURINO (June 1, 2008, 3:00 pm), civa72 (June 1, 2008, 8:38 pm), Etta (June 2, 2008, 4:53 pm), jawbreaker (June 1, 2008, 9:02 pm), luciana (June 2, 2008, 9:07 am)

Ieri sera.....su Radio Rock
LowResolution
Group: Member
Post Group: Working Newbie
Posts: 61
Thanked: 36  times
Status:

Ascoltatore numero zero
Per me possiamo parlarne. Quello che scrivi è più che ragionevole. E probabilmente non basta.

Da una prima indagine "amichevole", ripeto, il problema più grosso è quello delle frequenze: a quanto sembra a Milano non ci sono più frequenze libere (non ho la certezza definitiva) e si possono solo comprare o affittare da privati, a prezzi davvero folli.

L'alternativa è quella di passare a un modello a distribuzione digitale, però di alta qualità ancora da inventare in Italia, che potrebbe configurarsi come un sistema che lega una redazione con una community.

Le web Radio italiane per il momento sono di qualità scadente (c'è chi trasmette a 64Kbps e anche meno) e con queste premesse nessun utente sostituirebbe una radio FM con una radio sul web.
Certo, poi c'è il problema di come sentire una radio simile mentre si è in auto... Si possono usare i cellulari, ma si devono fare accordi con gli operatori.

Insomma non è facile, un tentativo serio si può fare, ma ci vuole un gruppo con intenzioni serie, un partner tecnico del settore che ci capisca bene per fare un serio piano industriale costi - ricavi (altrimenti non si va da nessuna parte) e l'adesione della Banda :-)

Inoltre per evitare problemi legali e di diritti dovrebbe essere una società non Italiana con server fuori dall'Italia.


Edited by LowResolution : June 1, 2008, 4:23 pm

-----------------------
we are the all-dancing all-singin crap of the world
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
Il_Sacerdote
Group: Member
Post Group: Working Newbie
Posts: 60
Thanked: 10  times
Status:
a mio avviso il segnale deve essere in chiaro e su FM..........tutti i sostenitori devono con ESTREMA facilita' poter ascoltare la loro musica....
il digitale e' un'ottima opportunita' ....ma nel tempo.

E' essenziale capire con precisione, se ed in che misura possono essere utilizzate frequenze libere su FM
..


..vedi Lowresolution quello che non capisco e' come mai la proprieta' non abbia cercato soluzioni..........

Vorrei fare un esempio pratico:
170000 sono gli ascoltatori.

30000 costi (utenze-canone di locazione-spese amministrative-)xAnno
120000 stipendi xAnno
10000 altri costi xAnno

se di questi 170000 rockers 34000(20%) verseranno almeno 50 euro avremmo una liquidita' di 1700000.

1700000 investiti in strumenti ben diversificati rendono all'anno circa il 4% netto gia' depurato del 12.50 di tasse statali....

1700000*4%=68000 incassi da rendimenti.

-da cui va detratto la rata annuale sul debito contratto con la banca.(1°serio problema e dipende dalla richiesta....)

160000-68000=92000 euro da recuperare con:
-pubblicita' sia in radio che sul sito..(e qua' ci vuole un commerciale con le palle)
-manifestazioni della rockFM All stars band
-sponsorizzazioni.
-altro.

La vedo dura .....molto dura ma a spanne si puo' parlarne.





IP: --
  
  
The Following 4 Users Say Thank You to Il_Sacerdote For This Useful Post:
Etta (June 2, 2008, 4:54 pm), Etta (June 2, 2008, 4:54 pm), luciana (June 2, 2008, 9:08 am), ManOnTheMoon (June 1, 2008, 8:09 pm)

Ieri sera.....su Radio Rock
Antares981
Group: Member
Post Group: Newbie
Posts: 22
Thanked: 14  times
Status:
Ragazzi... perdonatemi se sto per scrivere delle cavolate.. ma in ambito radiofonico non è che me ne intenda più di tanto...
ma provare con l'AM?
Non credo che li le frequenze costino come l'FM e con la stessa frequenza si raggiungerebbero più persone... potrebbe esser un punto di inizio...

però in questo preciso momento il mio ragazzo mi sta dicendo che stanno smantellando un po' tutti i ripetitori AM visto che ormai non se la caga più nessuno...
ok... come non detto
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
Arturo_Bandini
Group: Member
Post Group: Newbie
Posts: 15
Thanked: 4  times
Status:
Ci tengo a precisare che ho amato rock-FM come nessuna altra radio e che adesso non so veramente dove andare a sbattere la testa .

Non mi pronuncio sulla questioni degli abbonamenti perchè non essendo un esperto in materia non so se la cosa è fattibile,ma sinceramente non credo.Non sono un virtuoso del marketing e dei numeri ma credo che non si deve più prendere in considerazione i 170.000 ascolatori per un eventuale canone, ma gli utenti della family cioè 2717 a cui vanno sottratti tutti quelli che si sono iscritti grazie al clamore dei giorni scorsi.E qui l\'impresa si fa veramente dura....alla Tom Cruise......
Ma non è questa che mi premeva dire.

Quello che volevo sottilineare e che mi fa riflettere è il sentire spesso che la radio è stata chiusa \"perchè in Italia si vuol fare morire la cultura\",\"perchè tutto è mercificato\" o \"per colpa di Mondadori\".Sono molto più propenso a pensare e intimamente lo spero che la radio sia stata chiusa per motivi puramente commerciali.
Correrò il rischio di sembrare presuntuoso ma sto cercando di dare una spiegazione ad una vicenda che sembra assurda e lo faccio con teorie personali che hanno il peso di una piuma.Sono mie considerazioni frutto del mio viziaccio di dare una spiegazione razionale a tutto.
Perchè non è stato possibile fare un network nazionale?Credo che a fronte di costi di gestione altissimi se passi i Pantera(che amo eh!!) alle tre del pomeriggio o Captain Beefheart alle 19 hai i giorni contati.Virgin è una merda lo riconosco ma se passano quella musica un motivo ci sarà pure,o no?O vogliamo credere che chi gestisce \'ste radio faccia parte di un gigantesca organizzazione pro-appiattimento totale?Le radio passano quello che la gente vuole sentire.Punto.Esempio stupido:se si pigliano 100 persone a caso,a campione,quanti conosceranno i Tool(che amo!!)? Quanti conosceranno ligabue(notare le minuscole)?So che la cosa è merdosissima ma chi investe soldi(tanti ne converrete) in un network rock deve fare i palinsesti in base a questi numeri.....non ci sono ne santi ne madonne.Pensare \"che ci sia ancora un imprenditore che punti alla cultura e non ai soldi\" è,ahimè,pura utopia.

Altra considerazione poi sono pronto alla palate di merda.

Da quello che leggo mi sembra di capire che la proprietà non ha mai puntato su le potenzialità di rock-FM ma mi sembra altrettanto vero che ha lasciato per molto tempo piena libertà alla redazione.In questo regime di quasi autonomia perchè non si è cercato di aumentare gli ascoltatori nella sola Milano con eventi rock,concerti,promuovendo gruppi,coinvolgendo(e non parlo di sms) maggiormente gli ascolatori?E\' veramente un sacrilegio puntare un pò più sull\'intrattenimento pomeridiano(che non fa sempre rima con Fiorello) e destinare agli orecchi più fini spazi tipo,chessò,21-24?
Sono consapevole che queste cose,dette da un profano,possano apparire bestemmie agli occhi di chi si è fatto \"un mazzo tanto\" ma il mio è solo un tentativo di analizzare la situazione.Ed è sempre di una chiusura di una radio che stiamo parlando....

Io prendo,e mi permetto di farlo,come esempio Radio Rock che ha una linea editoriale diversa ma non meno libera da Rock-fm.Ci senti spesso le suite dei Genesis,che meno radiofoniche non si può...Loro organizzano feste(gratis!!!) tutti i venerdì e sabato in vari locali cittadini e sono sempre strapieni....mettendo i SOAD.L\'estate vanno ad Ostia,sulla spiaggia, ed è il delirio,sempre.Capodanno,befana natale,halloween,ferragosto, ogni occasione è buona per organizzare.Gli è affondato persino il barcone sul Tevere con la piena e non si sono persi d\'animo.Hanno lanciato i Porcupine Tree in Italia.Non so quanto tutto questo incide sugli ascolti che,indubbiamente,aumentano.Considerando che sempre di una radio locale stiamo parlando.Cioè non penso che tirano avanti col cornetto cerbiatto....

Se poi la proprietà aveva deciso comunque di destinare la frequenza per altri scopi allora non si sarebbe potuto fare davvero niente e tutti questi discorsi diventano aria fritta.
Per me la fine di rock.fm è stata decretata con l\'avvento di mondadori,d\'altra parte 101 ha 2 milioni di ascoltatori.
Rock-Fm è stata uccisa dai numeri.Da noi.

Se Edo ha detto che ci sarà da tirarsi su le maniche mi fa ben sperare:potrebbe significare che è in progetto qualcosa di locale,con diversi tipi di sostegni economici. Speriamo......

Perdonatemi la prolissità e le eventuali minchiate.
Vi amo tutti!!

DEATH OR GLORY!!!!
IP: --
  
  
The Following 1 Users Say Thank You to Arturo_Bandini For This Useful Post:
ManOnTheMoon (June 1, 2008, 8:10 pm)

Ieri sera.....su Radio Rock
marco
Group: Member
Post Group: Super Member
Posts: 1859
Thanked: 88  times
Status:
Poca partecipazione degli ascoltatori???

-----------------------
KEEP ON ROCKIN' IN THE FREE WORLD...

IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
Stormbringer78
Group: Member
Post Group: Newbie
Posts: 17
Thanked: 1  times
Status:

We are blind... to the worlds within us... waiting to be born...
Quote From : Arturo_Bandini June 1, 2008, 6:46 pm


Io prendo,e mi permetto di farlo,come esempio Radio Rock che ha una linea editoriale diversa ma non meno libera da Rock-fm. ... ... Loro organizzano feste(gratis!!!) tutti i venerdì e sabato in vari locali cittadini e sono sempre strapieni....mettendo i SOAD. L'estate vanno ad Ostia,sulla spiaggia, ed è il delirio,sempre. Capodanno,befana natale,halloween,ferragosto, ogni occasione è buona per organizzare. Gli è affondato persino il barcone sul Tevere con la piena e non si sono persi d'animo.



Confermo quanto detto da Arturo Bandini... Ho frequentato Roma molto spesso negli ultimi anni e posso dire, rispondendo anche ad un altro utente di prima di cui non ricordo il nome, che per fare un corretto benchmarking si potrebbe proprio prendere ad esempio Radio Rock di Roma, che piaccia o no, anche con i suoi difetti.

Complimenti anche al Predicatore, mi piace il tuo abbozzo di Business Plan!!!

Se ne può parlare... si si.. credo proprio di si!

Un abbraccio a tutti coloro che erano ieri in Via Locatelli e ieri sera al Rock 'n Roll!!!




We are blind... to the worlds within us... waiting to be born...
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
ManOnTheMoon
Group: Member
Post Group: Working Member
Posts: 242
Thanked: 93  times
Status:
Vorrei ringraziare Arturo_Bandini che non ha parlato da profano né si merita palate varie di sostanze organiche. Ha fatto bene a riportare quanto detto, ma andrebbe capire da dove Radio Rock abbia preso le infomrazioni.
Per quanto riguarda le varie osservazioni fatte per confrontare Rock FM a Radio Rock mi permetto di dire che per quanto la distanza tra le due sia minore rispetto ad altre non è certo poca. A me è capitato di ascoltare Radio Rock a Roma e la loro libertà mi è sembrata più vicina a quella di Radio Popolare che a quella di Rock FM. Nel bene e nel male.
Per quanto riguarda poi le feste (gratis?) che organizzano, loro hanno il mare a portata di mano, molti più locali disponibili ad accoglierli e direi un paio di milioni di abitanti in più da cui attingere.
Infine c'è la questione dell'editore. Se il tuo editore ha fiducia in te, investe e ti tiene a galla. Se non ha nemmeno intenzione di prenderti in considerazione ti guarda solo come una serie di numeri a bilancio e se non riesce ad aumentare le entrate inizierà ad abbassare le uscite. A difesa di quest'ultimo argomento devo dire che il precedente editore (lup mann... gran farabutt... figl di putt... e chi più ne ha più ne metta) la radio ha campato tra alti e immensi bassi per 16 anni. Monradio dopo soli due anni invece ha affondato la barca.

Vorrei poi anche ringraziare il Sacerdote (bello il tuo Wolfwood!) perché ha iniziato a fare quel tipo di osservazioni lucide e propositive a cui mi riferivo. Prima di muoverci dobbiamo capire tante cose, una su tutte quello che pensano e vogliono anche le voci della radio e dobbiamo dobbiamo radunare le competenze adatte a un progetto serio, quale che sarà.


-----------------------
Ogni punto di arrivo è un nuovo punto di partenza

KEEP ON ROCKING IN THE FREE WORLD!

Le domande sono più interessanti delle risposte
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
Stormbringer78
Group: Member
Post Group: Newbie
Posts: 17
Thanked: 1  times
Status:

We are blind... to the worlds within us... waiting to be born...
Quote From : ManOnTheMoon June 1, 2008, 8:09 pm
...loro hanno il mare a portata di mano, molti più locali disponibili ad accoglierli e direi un paio di milioni di abitanti in più da cui attingere.



Non credo... ho fatto un giro su wikipedia... se consideri l'area metropolitana di milano arrivi a 7.400.000 abitanti... anche se solo vuoi considerare la prima aera urbana arrivi a circa 4.000.000 di abitanti! Molti di più di Roma e quindi il bacino d'utenza, almeno potenzialmente, qui c'è... eccome se c'è! Forse il problema era dato dalla qualità del segnale, che come detto da altri prima, ogni tanto spariva non si sa perchè...
IP: --
  
  

Ieri sera.....su Radio Rock
JackBurton
Group: Member
Post Group: Newbie
Posts: 35
Thanked: 19  times
Status:

è bello che dove finiscono le mie dita debba in qualche modo cominciare una chitarra
Sono d'accordo, ancora una volta con ManOnTheMoon. Sicuramente, come ha detto Arturo, non c'è stato nessuno che scientemente ha deciso di chiudere RockFM per togliere libertà alla gente (anche se poi di fatto sarà proprio quello che succederà).
Forse sarebbe stato più facile, per me, digerire una decisione presa su queste basi di quanto non lo sia accettare quanto successo sulle basi di una pura logica economica; almeno il "male assoluto" sarebbe stato evidente e tangibile, e forse qualcun altro oltre a noi, affezionati alla radio, si sarebbe ribellato.
Invece il male ancora peggiore è che è la logica economica stessa che sta togliendo piccoli pezzi di libertà giorno dopo giorno a tutti noi, e la scomparsa di RockFM è un altro segno di tutto ciò.
Con questo non voglio dire che non sia giusto tenere in grossa considerazione gli interessi economici, solo che in effetti se questa radio per 16 anni è riuscita a sopravvivere, non credo che la sua scomparsa sia imputabile a grossi errori da parte dei DJ o di Garavelli, ma semplicemente a dei calcoli fatti a tavolino dai nuovi proprietari.
Io mi sono sempre stupito di come potesse vivere una radio con pochissima pubblicità (mai vista una cosa del genere) e con pezzi metal trasmessi nel pomeriggio, ma era proprio questa la sua particolarità e, credo, ciò che ha attratto molti ascoltatori.
Ammiro molto Il Sacerdote per la lucidissima analisi economica del problema e ribadisco la mia disponibilità non solo finanziaria ma anche, se ce ne fosse bisogno, di tempo e risorse per fare qualcosa. Penso anche io che si debba capire cosa vogliono quelli che fino a ieri questa radio l'hanno fatta e muoverci di conseguenza.

Abbiamo la possibilità di riprenderci un po' di libertà, e non credo che il progetto sia così utopistico.
IP: --
  
  


Threaded Mode | Tell a friend | Print  

3


Jump To :


Users viewing this topic
1 guests, 0 users.


All times are GMT. The time now is November 12, 2019, 4:31 am.

Powered By AEF 1.0.6 © 2008 Electron Inc.Queries: 12  |  Page Created In:0.090

Quel gruppo di persone già noto col nome di Rockfm

MKPortal ©2003-2008 mkportal.it